1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Cult of the Lamb, Recensione: crea la tua setta di teneri cuccioli

Cult of the Lamb è un gioco che fonde componenti di azione e di gestione per creare una setta di animaletti dagli occhi teneri.

di 
   · 6 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
30

Cult of the Lamb è un titolo che unisce elementi dei giochi gestionali e di azione e che segue le avventure di un agnellino nella realizzazione di una setta religiosa. Il titolo, sviluppato da Massive Monster e pubblicato da Devolver Digital, è arrivato su Nintendo Switch, PC, PlayStation 4/5, Xbox One e Series X/S l’11 agosto 2022.

Da vittima sacrificale a sanguinoso carnefice

La storia di Cult of the Lamb si apre con l’imminente sacrificio dell’agnello protagonista del gioco da parte di quattro personaggi, i Bishops (i Vescovi). L’agnellino viene però riportato in vita da una misteriosa divinità in catene, The One Who Waits (Colui che Aspetta). Questo dio decide di affidargli la gestione della propria setta, ormai caduta in rovina.

L’agnellino è costretto ad accettare e inizia così a creare il culto. In questo compito, viene aiutato da un altro animaletto misterioso (chiamato Ratau) che spiega al giocatore le meccaniche di gioco e dà consigli su come far prosperare la setta. Lo scopo dell’agnello sarà quello di sconfiggere i quattro Vescovi per aiutare Colui che Aspetta e, nel contempo, espandere la propria setta. Nella gestione del culto, l’agnellino si trasformerà, da vittima innocente, a un crudele carnefice, pronto a uccidere senza pietà gli eretici e a offrire in sacrificio i propri adepti.

Cult of the Lamb non è disponibile in lingua italiana, ma l’inglese che usano i personaggi non è complicato e permette di seguire agilmente gli eventi della storia.

Animaletti coccolosi in un mondo crudele

I personaggi buoni hanno le sembianze di cuccioli di diverse specie di animali. Cult of the Lamb riesce infatti a fondere particolarmente bene il design carino e semplice degli animaletti con scene più cruente e sanguinose, come i loro sacrifici.

Durante la parte gestionale del gioco, si ha modo di interloquire spesso con i propri adepti, scoprendo tratti del loro carattere e i loro desideri. Un grande punto di forza del gioco è proprio la realisticità dei personaggi, avendo ciascuno un proprio nome, delle peculiarità uniche e un’età. Gli adepti, inoltre, possono contrarre delle malattie e sembrano invecchiare molto velocemente. Già in pochi giorni, infatti, qualche animale potrebbe morire e, in questo caso, occorrerebbe occuparsi della sua carcassa: essa può essere sotterrata oppure fatta a pezzi per cucinare dei deliziosi pasti a base di carne di adepto.

Oltre alle quest principali, poi, i personaggi possono anche chiedere alcuni favori all’agnellino, come quella di far assaggiare un certo cibo a un personaggio oppure di costruire un determinato edificio. Durante la storia principale, inoltre si sbloccano alcuni minigiochi che permettono di divertirsi e raccogliere alcune risorse, come un particolare gioco a dadi e la pesca.

Dungeon pieni di eretici da configgere

La parte di azione di Cult of the Lamb si svolge dentro numerosi dungeon, collocati in diversi ambienti che saranno via via sbloccabili durante la storia. Il sistema di combattimento è molto semplice e si basa su tre comandi: attaccare, schivare e usare una mossa speciale che ha un certo meccanismo di ricarica. Sebbene il gameplay sia diversificato dalla presenza di armi e mosse speciali molto variegate, a volte il fatto di avere solo poche opzioni per combattere può far risultare le battaglie ripetitive.

Ogni dungeon è composto da diverse stanze, tra cui la maggior parte contiene dei nemici da sconfiggere. Appena si entra in una di queste stanze, gli accessi vengono bloccati fino a quando l’agnellino non ucciderà tutti i nemici presenti al suo interno.

I nemici sono dei mostri (che possono essere pipistrelli, stregoni o altri mostriciattoli) che attaccheranno il giocatore non appena entrerà nella stanza. Una volta uccisi i nemici, si otterrà uno scrigno contenente un piccolo premio e si potranno raccogliere diversi materiali utili alla setta. Una pecca riscontrata nei dungeon è la poca varietà di nemici presenti, che, pur differenziandosi a seconda dei vari ambienti, permette dopo pochi minuti di gioco di conoscere tutti i tipi di attacchi che utilizzano e di schivarli quindi con largo anticipo.

Oltre alle stanze con i nemici, nei dungeon si possono trovare anche vani in cui si possono acquistare degli oggetti, ottenere carte dei tarocchi da collezionare e guadagnare gratuitamente alcuni bonus da usare durante l’avventura. Ogni dungeon, inoltre, è composto da diversi sentieri che il giocatore sceglie di intraprendere per ottenere determinati materiali o sconfiggere più nemici.

In aggiunta, in alcune rare stanze, si possono anche trovare degli eretici pronti a sacrificare qualche animaletto. Sarà compito dell’agnellino sconfiggere i nemici e salvare la vittima, per convincerla a unirsi alla setta.

Gestire una setta non è affatto semplice

L’aspetto più gestionale del titolo si sviluppa in un piccolo villaggio, in cui si svolge la vita degli adepti. Deve contenere quindi letti per dormire, miniere per estrarre materiali, ambienti per cucinare e soprattutto edifici per il culto. A ogni nuovo adepto l’agnellino assegnerà un compito (raccogliere pietre o legna, pregare, …) e il giocatore può decidere di personalizzarlo, assegnandoli una specie, un colore e un nome.

Nuove strutture possono essere sbloccate attraverso il raccoglimento di Devotions (Devozioni), guadagnate grazie alle preghiere degli adepti. Come in tutte le sette, è anche presente un principale edificio di culto, simile alla struttura di una chiesa. In questo luogo, gli animali possono pregare insieme e, a discrezione dell’agnello, eseguire rituali specifici. Questi riti possono essere sia pacifici (come danzare intorno a un fuoco), sia più cruenti (per esempio sacrificare un adepto per ottenere maggiore fiducia dagli altri).

Nella chiesa, è anche possibile creare la propria dottrina, divulgando insegnamenti a scelta del giocatore per ottenere certi effetti sugli adepti. Non tutti sono però pronti a seguire ciecamente ciò che dice l’agnello. A volte, infatti, qualche animaletto potrebbe ribellarsi e diffondere malcontento tra gli altri. Sarà quindi compito del giocatore punirlo adeguatamente, imprigionandolo oppure usandolo come sacrificio.

Chiaramente, il capo della setta deve provvedere anche a tutti i bisogni degli animali. È infatti necessario cucinare pasti sufficienti per tutti, assicurarsi che dormano abbastanza e curarsi della loro igiene. Gli adepti infatti lasciano in giro per il villaggio escrementi e residui di vomito e deve essere l’agnellino a pulire tutto.

La grande varietà di incarichi da completare e le ampie possibilità di personalizzazione del villaggio sono un grande pregio di Cult of the Lamb. Sebbene la storia venga completata in poche ore, il gioco viene reso abbastanza longevo da tutte le azioni da svolgere per prendersi cura della setta.

Conclusioni

In conclusione, Cult of the Lamb è un gioco d’azione e gestionale che fonde molto bene i due generi grazie a una progressione roguelite. Permette di divertirsi creando una setta e dando ordini agli adepti, stimolando anche una piccola riflessione sull’indottrinamento religioso. Nonostante talvolta il gameplay e i nemici possano risultare ripetitivi, si tratta di un ottimo gioco che consente di immergersi nei panni del capo di un culto.

Cult of the Lamb è disponibile su Nintendo Switch e le altre principali piattaforme a partire dall’11 agosto 2022. Può essere acquistato sul Nintendo eShop al costo di 24,99 €.

Voto: 8.5

Pro
Le componenti di azione e di gestione si fondono estremamente bene
Il design semplice e colorato crea una forte contrapposizione con i temi trattati
La setta è sempre piena di incarichi da svolgere
Contro
Il sistema di combattimento può diventare ripetitivo
La poca varietà di nemici rende facile conoscerli e prevedere le loro mosse

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

devolver digital Indie Nintendo Switch

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia