1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Wreckfest, Recensione: distruzione e velocità in un solo gioco

Wreckfest arriva finalmente su Nintendo Switch, portando le sue gare distruttive dopo sulla console ibrida dopo anni dalla sua prima uscita.

di 
   · 3 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
0

Dopo 8 anni dalla pubblicazione su console e PC, e a 2 dall’arrivo della Complete Edition, Wreckfest arriva finalmente su Nintendo Switch! Un gioco che trasforma le gare in dei veri e propri demolition derby, in cui la vittoria è solamente uno degli obiettivi; il primo è la totale distruzione degli avversari. La console della grande N accoglie la follia del titolo, sviluppato da Bugbear Entertainment e pubblicato da THQ Nordic.

Chi sopravvive vince

Se prima di questo gioco le regole delle gare erano ben chiare, Wreckfest cancella tutte quelle certezze, lanciando i giocatori in corse senza limiti con scontri e distruzione. La prima posizione è sempre uno degli obiettivi più importanti anche in questo caso, ma per ottenerla c’è bisogno di usare qualunque metodo, a costo di arrivare al traguardo con solamente una ruota ancora attaccata alla propria auto. Ci sono molti modi per distruggere il proprio veicolo, che sia un tosaerba o addirittura un divano spinto da un motore, per poter gareggiare nella comodità più assoluta.

Non c’è nulla di serio in Wreckfest, un gioco divertente che porta su Nintendo Switch quel che è, in certi sensi, un simulatore di guida. Qualunque suo aspetto, dalle modifiche delle auto al suo gameplay, è puntato al divertimento del giocatore che può passare ore sul titolo senza mai stancarsi. Non c’è una storia o una carriera che segua una trama, perciò può essere giocato a cuor leggero e senza impegnarsi troppo.

Wreckfest

Destruction Derby e gare sui divani

Giocare a Wreckfest è molto semplice, bastano solamente pochi comandi, ovvero lo stick sinistro e i due grilletti ZL (freno) e ZR (acceleratore) posizionati sulla parte superiore dei Joy-Con. Non è necessaria alcuna abilità specifica ed essere veloci non è affatto difficile, soprattutto quando, in un gioco del genere, la distruzione degli avversari è proprio richiesta dagli obiettivi posti prima di ogni gara. Le modalità principali del gioco sono due: Demolition Derby e gare classiche. Quest’ultime sono facili da riconoscere e compongono la maggior parte del gameplay del titolo, ponendo i piloti su vari circuiti, alcuni improvvisati in luoghi improponibili.

Per quanto riguarda i Demolition Derby, la condizione di vittoria in questi scenari è solamente una: demolire gli altri veicoli e rimanere gli unici sopravvissuti dell’evento. Non è difficile soddisfare questa condizione fin tanto che si riesca a stare attenti alle condizioni della propria auto, cosa che diventa più semplice applicando dei potenziamenti. Nella modalità Carriera è possibile, infatti, sbloccare vari componenti che possono rendere la macchina più veloce e resistente agli urti, oppure più bella esteticamente. Proprio questa modalità appena menzionata non offre molto, mettendo insieme una serie di gare da superare per sbloccare dei nuovi campionati.

Wreckfest

Un elemento che dona un tocco di simulazione in più a Wreckfest è il tuning. Alcuni elementi dell’auto possono essere modificati prima di ogni gara, come il rapporto di trasmissione, le sospensioni, il bilanciamento dei freni e il differenziale. Le regolazioni sono molto semplici da applicare, ma possono cambiare il modo di guidare in maniera drastica, perciò i principianti potrebbero trovare alcune difficoltà nel capire le nuove reazioni della macchina.

Metal e motori rombanti

La versione per Nintendo Switch di Wreckfest arriva con i suoi pregi e difetti, alcuni riconoscibili nelle prestazioni della console. La grafica del gioco è moderatamente buona, anche se non può mostrare al meglio ogni suo dettaglio, dato che da vicino può essere vista una certa mancanza di qualità. Nonostante questo, il titolo non è affatto brutto da vedere e allo stesso tempo riesce a girare in modo costante, senza cali di frame o lag, anche nei momenti in cui ci sono molte auto in pista. Ciò che accompagna perfettamente l’azione è la colonna sonora, un mix di brani metal che rende le gare entusiasmanti e adrenaliniche, il tutto unito al suono dei motori che rimane molto rilevante e realistico.

Wreckfest

Conclusione

Come detto in precedenza, Wreckfest è un titolo divertente che non richiede grandi doti, ma solo la volontà di competere a livelli che non sono mai troppo alti. Il suo arrivo su Nintendo Switch è una ventata d’aria fresca, dato che un gioco del genere mancava nello shop della grande N. Sia in modalità TV che in portatile è molto godibile e riesce a mantenere delle ottime prestazioni in ogni occasione. Sul Nintendo eShop, Wreckfest è disponibile a 39,99€.

Voto: 8

Pro
Grande guidabilità
Divertimento assicurato
Livello di simulazione sorprendente
Colonna sonora intrigante
Contro
Grafica non ottimale
IA non sempre competitiva
Carriera monotona

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

corsa Nintendo Switch

Promozioni

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia