1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Mayhem Brawler, Recensione: un nuovo universo di supereroi

È arrivato Mayhem Brawler, il picchiaduro a scorrimento che vi farà rivivere l’atmosfera degli arcade anni 90′ su Nintendo Switch.

di 
   · 4 min lettura Recensioni
Metti mi piace!
23

Nostalgici degli arcade anni 90′ a rapporto: è arrivato Mayhem Brawler, picchiaduro a scorrimento a tema urban-fantasy dallo stile fumettoso che vi farà divertire insieme ai vostri amici in un’atmosfera da sala giochi. Il titolo è sviluppato ed edito da Hero Concept, studio con sede a Istanbul specializzato nella reinterpretazione dei classici arcade in chiave contemporanea. Mayhem Brawler è disponibile dal 19 agosto 2021 sulle principali piattaforme: ecco le nostre considerazioni sulla versione per Nintendo Switch.

Mayhem Comics

In Mayhem Brawler vestirete i panni di Trouble, Dolphin e Star, supereroi meta-umani e agenti di Stronghold, il comando di forze dell’ordine locale. Il vostro obiettivo sarà quello di recuperare il Dispositivo del Caos, strumento conteso dai super-cattivi per soggiogare la città. Così come in molti dei classici fumetti americani, i supereroi protagonisti di questo gioco sono dei mutanti: Trouble e Dolphin hanno caratteristiche fisiche che li rendono incredibilmente forti e resistenti, mentre Star ha poteri telecinetici. I nemici invece appartengono a svariate classi: troverete lungo il corso dell’avventura lupi mannari, maghi di strada, vampiri e infine zombie. Insomma, ce n’è per tutti i gusti, con oltre 30 differenti tipologie di nemici e 12 boss finali.

Dal menù principale è possibile accedere alle due modalità di gioco: campagna e arcade, quest’ultima disponibile solo dopo aver completato la prima. Ogni missione è rappresentata da un volume di questa storia a fumetti ed è introdotta da una serie di vignette che raccontano le peripezie dei protagonisti, con sfondi e personaggi disegnati a mano. La campagna ha una durata di 7 missioni, ma in totale il gioco ne conta circa il doppio in quanto al termine di ognuna, ve ne verranno proposte due tra cui scegliere per proseguire nella storia. Infatti, il gioco propone tre finali alternativi che vi divertirete a sbloccare ripetendo la campagna.

Un arsenale a disposizione

Prima di cimentarvi in questa impresa eroica, vi consigliamo di dare un’occhiata alla voce Consigli di combattimento accessibile dal menu principale. Nella Lista mosse vi sono elencate le combinazioni di tasti disponibili e le mosse corrispondenti tra cui troviamo attacchi fisici, prese e attacchi di potere. I danni inferti al e dal nemico hanno degli effetti sulla salute del personaggio, come mostra la Lista condizioni: sanguinamento, stordimento, allo scoperto sono status alterati che vi faranno subire più danni, mentre invincibile, rivalsa, potenziamento vi daranno vantaggio in battaglia.

Per quanto riguarda la modalità di combattimento, come nei classici picchiaduro dovrete fare a botte col nemico utilizzando i tasti Y e X per attacchi fisici e attacchi speciali rispettivamente; vi consigliamo caldamente di non buttarvi a capofitto nella mischia e di utilizzare spesso la parata con il tasto R perché alcuni nemici vi daranno del filo da torcere. In alto a sinistra dello schermo potrete visualizzare la barra della salute e quella del potere che si consuma all’utilizzo di un attacco speciale. Lungo il percorso sono posizionati degli oggetti come barili e casse che potrete raccogliere con il tasto A e scagliare contro i nemici per arrecare danno, oppure semplicemente romperli per raccoglierne il contenuto, tra cui cibo per ripristinare i parametri delle due barre e armi da usare contro i nemici.

Una volta completata la campagna, il gioco vi darà accesso alla modalità arcade dove avrete soltanto un credito per completare le missioni e nessun salvataggio. Entrambe le modalità possono essere giocate anche in co-op locale così da condividere il carico dell’impresa con altri due giocatori.

Meglio che in sala giochi

Il gioco si fa particolarmente apprezzare nella grafica grazie alla sua originalità: lo stile a fumetto è stato ricreato in ogni dettaglio, anche se in alcuni casi il character design dei nemici può sembrare un po’ banale e ripetitivo, probabilmente a causa della numerosità delle sotto-categorie di nemici. La colonna sonora adrenalinica contribuisce a ricreare l’ambientazione nostalgica delle sale giochi degli anni 90′.

L’esperienza di gioco su Nintendo Switch in singolo è ottimale sia in modalità fissa che portatile. Per quanto riguarda il multiplayer, saranno necessari controller aggiuntivi in quanto non è supportato l’utilizzo di un solo Joy-Con per giocatore. Inoltre, per avere una visione più chiara consigliamo di giocare in co-op con la console in modalità fissa.

Conclusioni

Mayhem Brawler è un picchiaduro semplice e divertente da giocare anche in compagnia. In queste caratteristiche si condensano i suoi punti di forza in quanto il gioco non ha grosse pretese. Infatti, la trama risulta frammentaria e difficile da seguire in quanto sviluppata solo attraverso le battute dei personaggi nella parte introduttiva delle missioni. Inoltre, proprio per la semplicità del gameplay il gioco risulta piuttosto monotono nel lungo periodo. Tutto sommato, si dimostra un piacevole passatempo nelle prime ore di gioco, ma è in modalità multiplayer che questo titolo dà il meglio di sé, fornendo un ottimo intrattenimento con amici e parenti.

Mayhem Brawler è disponibile sulle piattaforme Nintendo Switch, PS4, Xbox One e Steam; potete acquistarlo sul Nintendo eShop al costo di 19,99€.

Voto: 7.5

Pro
Ben 3 finali alternativi
Co-op offline
Grafica a fumetti disegnata a mano
Contro
Trama poco sviluppata
Ripetitivo nel lungo periodo
In multiplayer necessita di controller aggiuntivi

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia