1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Recensioni

Haven, Recensione: un pianeta per due

In Haven due innamorati atterrano su un pianeta frammentato e coperto di ruggine: dovranno sopravvivere e mantenere vivo il loro amore

di 
   · 5 min lettura Recensioni

Come due futuristici Adamo ed Eva, gli innamorati protagonisti di Haven Kay e Yu atterrano su Fonte, un pianeta frammentato in più parti e ricoperto di ruggine rossastra. Questa sembra avere effetti particolarmente dannosi sulla fauna locale, mostri fantastici che scorrazzano per la mappa, attaccando i due protagonisti appena questi si avvicineranno. Questo titolo indie di The Game Bakers, disponibile su Nintendo Switch a 24,99€, unisce l’esplorazione al survival e arricchisce il tutto di una passionale storia d’amore e libertà, da scoprire in solitaria o in multiplayer locale.

In live su Twitch

Le battute provocanti e i momenti di intimità tra la coppia ne raccomandano l’acquisto ai maggiori di 12 anni: non sono presenti scene particolarmente spinte, ma allusioni.

Slalom spaziale

Nell’universo di Haven si utilizzano le correnti di flusso per spostarsi attraverso lo spazio cosmico: anche il pianeta Fonte è pervaso da questa energia luminosa che può essere cavalcata da Kay e Yu grazie ai loro stivali. L’esplorazione si baserà perlopiù sull’utilizzo delle scie di flusso per raggiungere punti sopraelevati o frammenti di terra separati dal suolo. Cavalcare una scia di flusso con i tasti dorsali non è affatto semplice nelle fasi avanzate di gioco, dove sarà necessario derapare coordinando bene i movimenti se non si vuole rischiare di cadere – per fortuna non esiste il danno da caduta.

La fauna locale non è naturalmente ostile e una volta liberata dalla ruggine potrebbe farsi accarezzare

La vera sfida di Haven è proprio riuscire a scovare tutte le correnti che permettono di ripulire al 100% dalla ruggine ogni singolo isolotto e scoprire piccoli dettagli aggiuntivi altrimenti inaccessibili. Ogni volta che si cavalca una scia si raccoglie flusso necessario a scrostare la ruggine o aprire delle porte nelle quali troverete oggetti collezionabili con cui interagire all’interno del Nido, la vostra navicella. Esistono diversi tipi di ruggine, necessari per riparare il Nido e creare oggetti utili in combattimento come attacchi multipli o lozioni curative.

Uno dei nostri protagonisti è un grande fan di Muffin & Cupcake

La mappa invece, che viene sbloccata in un momento successivo con il nome di Radar, sarà particolarmente utile per tenere traccia del completamento di ogni area. Questa appare al centro dello schermo premendo il tasto X e può essere utilizzata come bussola per orientarsi nelle varie zone, ma sarebbe stato decisamente più comodo posizionarla in un angolo dello schermo per evitare di ostruire la visuale del giocatore. La mappa darà anche indicazioni sulle aree in cui è possibile accamparsi per mangiare un pasto rigenerante, curarsi e dormire, sbloccando inoltre ulteriori interazioni tra i personaggi.

Anche la cucina funziona con lo stesso dualismo: le varie combinazioni di due ingredienti danno origine a piatti dagli effetti diversi

Sintonia di coppia

Il sistema di combattimento sfrutta il legame dei protagonisti che si spostano insieme affrontando le creature alterate dalla ruggine. Anche se nell’overworld appare un solo esemplare, spesso le lotte sono contro multipli avversari e l’obbiettivo sarà indebolirli al massimo per placarli e liberarli dagli effetti della nociva sostanza. I due personaggi sono controllati contemporaneamente e individualmente: Kay con le frecce direzionali del Joy-Con sinistro mentre Yu coi pulsanti del destro. Tenendo premuto un determinato tasto si potranno caricare bombe, impatti e scudi o placare i nemici. L e R serviranno invece per caricare gli attacchi multipli e gli altri strumenti di combattimento.

La fame influisce sui combattimenti rendendo più difficili alcune azioni

Al contrario degli scenari, quasi tutti simili, ogni creatura ha le sue debolezze e resistenze: alcune sono maggiormente colpite dalle bombe, altre dagli impatti, altre ancora possono essere colpite solo con un contrattacco e sarà perciò necessario coordinare le azioni di Yu e Kay affinché uno pari e l’altro attacchi subito dopo, mentre il nemico tentenna. Alcuni strani insetti e altri mostri ricoperti di ruggine la dissemineranno per tutta la mappa ed è perciò necessario placarli prima di ripulire l’area; una specie di libellula gigante sarà la navetta di trasporto che ci permetterà di tornare al Nido o teletrasportarci in una delle zone già ripulite dalla ruggine.

Ogni creatura si comporta in maniera diversa nel suo habitat: questa adora le pommiele, frutti che si possono raccogliere in giro per Fonte ottimi per cucinare

Il Nido è il luogo nel quale potremo esplorare invece le vite di Kay e Yu e far crescere il loro rapporto grazie a una speciale barra dell’affinità. Ogni volta che questa si riempirà verrà sbloccato un evento speciale, un brindisi che darà inizio a dialoghi divertenti e maliziosi o filosofici e romantici. Durante tutto il gioco sarà possibile fare delle scelte e immedesimarsi al meglio in questi due personaggi, ben scritti e caratterizzati. Alla fine, Haven lascia al giocatore qualche domanda e spunto di riflessione, senza però sembrare incompleto.

Dopo ogni brindisi le statistiche di Kay e Yu vengono potenziate
Se uno dei due personaggi non è al massimo dei punti salute, questi si baceranno per ristorare un poco di vita

Caos cosmico

Nota dolente su Nintendo Switch è sicuramente il comparto tecnico: il gioco si è chiuso da solo molte volte durante le schermate di caricamento e alcuni combattimenti. Per fortuna il gioco salva durante le schermate di caricamento, nonostante i crash (discorso diverso invece per quelli durante i combattimenti che ci hanno costretti a giocare nuovamente 3 intere aree). Numerosi inoltre i bug della colonna sonora – musica elettronica davvero notevole realizzata dal compositore Danger – e qualche bug della telecamera. Per fortuna tutti questi difetti riscontrati in sede di recensione sembrano siano stati risolti con una patch tempestiva prima del day one.

L’esperienza è gradevole e ha una durata adeguata, ci si affeziona ai due personaggi e al loro amore per il quale sono disposti a rischiare quotidianamente la vita. Il sistema di combattimento non è particolarmente impegnativo e si può usufruire anche della modalità automatica veloce, dunque Haven si può adattare anche ai giocatori meno avvezzi al genere RPG e interessati alla sola esplorazione o alla trama. Il ritmo è scandito dalla quotidianità di Kay e Yu, una coppia dedita alla loro missione di risanamento di Fonte, ma sempre pronta a prendersi una pausa dal caos esterno per chiudersi nel proprio Nido d’amore.

Haven

Voto: 7.5

Pro
Sistema di combattimento di coppia
Buona caratterizzazione di personaggi e contesti
Difficoltà personalizzabile
Extra collezionabili
Contro
Numerosi problemi tecnici
Scarsa varietà degli scenari

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia