1. Pokémon Millennium  / 
  2. Notizie / 
  3. Nintendo

The Game Awards batte gli Oscar per numero di spettatori

Per il secondo anno di fila, I Game Awards hanno raggiunto complessivamente più spettatori degli Oscar

di 
   · 2 min lettura Nintendo
Metti mi piace!
0

The Game Awards, per il secondo anno di fila, ha totalizzato più spettatori degli Oscar, e non di poco. Un risultato storico, che, da un lato conferma il grande e crescente interesse per il mondo videoludico, e dall’altro mette in mostra il periodo di crisi che sta vivendo l’industria cinematografica in seguito alla pandemia. I premi videoludici sono stati seguiti, come sottolinea il sito ufficiale della manifestazione, dall’impressionante numero di 83 milioni di spettatori, con un aumento dell’84% rispetto allo scorso anno. I riconoscimenti consegnati al Dolby Theatre, invece, hanno raggiunto il loro minimo storico: poco meno di 10 milioni di persone si sono sintonizzati al canale ABC, che ha trasmesso l’evento negli USA. Se, dunque, i The Game Awards valutano gli spettatori complessivi tra tutte le piattaforme che hanno trasmesso la cerimonia, il dato degli Oscar è relativo solamente agli Stati Uniti, ma comunque, non per questo, meno preoccupante per l’Academy.

Come evidenziato prima, i The Game Awards, che quest’anno hanno premiato anche Animal Crossing e Hades per Nintendo Switch, sono visibili su più di 40 piattaforme diverse: un grande vantaggio sulla concorrenza, videoludica o meno. Twitch, il sito di streaming di riferimento per il gaming, ha registrato sulla propria diretta un picco di 2,63 milioni di utenti collegati contemporaneamente. Degni di nota anche la trasmissione su YouTube, quella su Huya, Bilibili e Douyin per il mercato cinese ed infine su MTV e Disney+ per il numerosissimo pubblico indiano.

Infine, punto vincente dei premi videoludici è senz’altro la presenza all’interno dello show di notizie inedite sui alcuni tra i titoli più in voga tra il pubblico, come Among Us, Call of Duty Warzone e Fortnite; anche la presenza di star internazionali come Keanu Reeves, Brie Larson e Christopher Nolan ha sicuramente contribuito a creare attenzione sull’evento. Gli Oscar, che hanno subito un’inflessione significativa negli ascolti anche rispetto al 2020, sono stati penalizzati, tra gli altri fattori, dalla chiusura delle sale cinematografiche in tutto il mondo e dallo slittamento della cerimonia di due mesi rispetto alla tradizione. Il 2021 segna per l’Academy la brusca accelerazione del processo di declino degli ultimi anni, iniziato dopo il successo dell’edizione 2014 condotta da Ellen DeGeneres.

Cosa ne pensi? Facci sapere la tua sulla nostra chat Telegram, sul Forum o sui canali Social!

🕘  Notizie recenti

💬  Ultimi commenti su questa notizia