Nintendo

Tatsumi Kimishima punta a vendere 20 milioni di Nintendo Switch nel prossimo anno fiscale

Si avvicina ormai la fine del 2017, un anno senza dubbio positivo per la debuttante Nintendo Switch, che è stata in grado di vendere oltre 3 milioni di unità nel territorio giapponese. Tuttavia, i piani alti della casa di Kyoto mirano ad ottenere un risultato ben più positivo nel corso del 2018.

Secondo le ultime indiscrezioni riportate dal giornalista del The Wall Street Journal, Takashi Mochizuki, pare che il presidente della grande N Tatsumi Kimishima sia intenzionato a vendere almeno 20 milioni di Switch in tutto il mondo nel corso del prossimo anno fiscale, ossia nel periodo che va da aprile 2018 a marzo 2019. Un obbiettivo veramente ambizioso, visto e considerato che dalla data di lancio ad oggi (poco più di 9 mesi) la console ha raggiunto le 10 milioni di unità vendute.

Si tratta di un risultato comunque non impossibile da ottenere, in quanto Switch potrà puntare sia sui titoli già presenti sul mercato (Super Mario Odyssey e The Legend of Zelda: Breath of the Wild, giusto per citarne alcuni) sia quelli annunciati per il futuro, tra i quali spicca senza dubbio il nuovo capitolo della serie Pokémon, ma anche l’attesissimo Metroid Prime 4.

Kimishima ha infine aggiunto che la compagnia è intenzionata a realizzare giochi che siano in grado di offrire al pubblico modi di giocare sempre nuovi, e di prolungare il ciclo vitale dei titoli già disponibili attraverso la pubblicazione di DLC.

E voi cosa ne pensate? Riuscirà la console a raggiungere questo risultato nel prossimo anno fiscale?

Articolo di Andrea Mezzavilla

Speciali

Commenti

...
Warmachine_rdd2 29/12/2017 20:15:10

 Visto le vendite,sarebbe un buon risultato da raggiungere:)

...
Darki200 29/12/2017 22:07:36

Obiettivo MOLTO ambizioso, per raggiungerlo serviranno dei gioconi system-seller :D

...
Zem1992 31/12/2017 16:16:20

Sì certo,e cmq stanno già lavorando al nuovo ''erede'' di switch

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)