Nintendo

Ecco le prime impressioni su New Nintendo 2DS XL dall'E3 2017

L’E3 2017 si è concluso da un paio di giorni, e i nostri Cydonia e Chiara hanno avuto a Los Angeles l’opportunità di provare con mano l’ultima console portatile di casa Nintendo, il New Nintendo 2DS XL.

Il 2017 sembra essere per la Grande N l’anno degli ibridi: così come Nintendo Switch ha conquistato i fan con la sua duplice natura da console portatile e fissa, New Nintendo 2DS XL sembra porsi a metà strada in un ambito diverso: riesce infatti ad attrarre sia i fan Nintendo più giovani che quelli più stagionati, disposti a rinunciare alla principale caratteristica della console, il 3D, pur di godere di una versione più rifinita del terminale video ludico.

New Nintendo 2DS XL convince prima di tutto per la scelta dei materiali e la qualità costruttiva selezionata dalla Casa di Kyoto: più leggera ma comunque robusta, riesce addirittura a migliorare l’ergonomia che Nintendo ha ritoccato più e più volte nelle diverse iterazioni della famiglia 3DS.

Il meccanismo che permette alla console di chiudersi su se stessa è stato ristretto e centrato, lasciando alle dita maggiore spazio per raggiungere i tasti dorsali e risultando in una migliorata praticità.

L’analogico ha invece un meccanismo del tutto simile a quanto visto in precedenza, ma il semplice utilizzo di un materiale diverso e gommato restituisce meno attrito e ne aumenta sensibilità e precisione. Al contrario, il C-stick tanto discusso e criticato nelle precedenti console della serie New, nonostante la presunzione di Nintendo che lo vuole adesso “sensibile alla pressione” sembra non essere per nulla cambiato rispetto al passato, anche se durante l’E3 non è stato possibile utilizzarlo in nessun titolo compatibile e quindi potrebbe essere necessaria una prova intensiva per valutarne un effettivo miglioramento.

Lungo i bordi della console troviamo poi diverse sorprese, purtroppo non tutte positive: la parte esterna della scocca superiore è circondata da una cornice in gomma, che oltre ad essere piacevole al tatto migliora la resistenza a impatti accidentali della console e le fornisce una sensazione di qualità. La scocca inferiore riposiziona invece lo slot per le schede Micro SD, adesso in prossimità di quello per le cartucce di gioco, e copre entrambi con un lembo in plastica che li protegge e li rende facili da raggiungere.

Ma come preannunciato, non tutti i cambiamenti introdotti da Nintendo sono stati fatti in positivo: oltre alla scontata mancanza della tecnologia 3D, New Nintendo 2DS XL riposiziona le due casse nella parte inferiore della scocca e in prossimità dei bordi di essa, e purtroppo risultano avere una qualità leggermente peggiore rispetto a quanto visto su New Nintendo 3DS XL.

A seguire, lo stilo è adesso posto in uno slot molto vicino al jack audio, il che lo rende più difficile da estrarre e può portare a diversi tentativi errati di inserirlo in esso. Comunque pare essere più corto e più spesso, e dunque più scomodo rispetto alle versioni precedenti della console.

New Nintendo 2DS XL sarà acquistabile a partire dal prossimo 28 luglio, e sembra porsi come una console solida e affidabile che rinuncia a piccoli elementi pur di fornire una esperienza di gioco alla pari se non migliore rispetto a quanto visto nelle console portatili Nintendo degli anni passati, consentendo di godere di quasi tutti i titoli disponibili su Nintendo 3DS ad un prezzo vantaggioso. Siete interessati all’acquisto?

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Redazione

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Commenti

...
Roxua 19/06/2017 16:21:09

È veramente molto bello, m non lo prenderei mai, preferisco tenermi stretto il mio vecchio 3ds di prima generazione fino a quando non prenderò switch.

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)