Mondo Pokémon

L'applicazione PokeLand Legends contiene i Pokémon senza alcuna autorizzazione!

Con l’uscita di Pokémon GO, in tutto il mondo è scoppiata nuovamente la mania per i mostriciattoli tascabili che quest’anno compiono vent’anni di vita. Questo fenomeno ha però spinto alcuni sviluppatori di applicazioni a crearne di simili o, come in questo caso, utilizzare i Pokémon stessi all’interno delle loro applicazioni senza alcun consenso.

pokeland-legends-battaglia

Il gioco in questione è conosciuto con due nomi diversi: PokeLand Legends, e Game of Monster : Legendary, sviluppato da FUNGame, e disponibile per iOS e Android. Seppur le immagini pubblicitarie mostrino solo creature più o meno differenti da quelle dei titoli di Game Freak, l’applicazione presenta al suo interno tantissimi Pokémon, con tanto di modelli tridimensionali dettagliati e i loro nomi ufficiali. Seppur ci siano anche mostriciattoli inediti, alcuni di quelli ufficiali sono stati solo leggermente modificati, come Crawdaunt, Fennekin e altri.

Come se tutto ciò non bastasse, gli sviluppatori hanno inserito come avatar selezionabili due personaggi direttamente dal franchise: il primo sembrerebbe essere una fusione tra Ash Ketchum della serie animata e Alcide, protagonista maschile di Pokémon Nero e Bianco, mentre l’altro avatar rappresenta Rina, protagonista femminile di Pokémon Nero 2 e Bianco 2. Infine, è anche presente la meccanica che negli ultimi anni è entrata a far parte della vita dei giocatori: la megaevoluzione. Sono infatti presenti MegaTyranitar, MegaRayquaza e tante altre creature megaevolute.

pokeland-legends-megaevoluzione

Nintendo e The Pokémon Company non staranno di certo a guardare, ed è probabilmente solo una questione di tempo prima che facciano la loro mossa contro l’applicazione e gli sviluppatori di questa.

E voi, avete provato – o avete intenzione di provare – questo gioco? O preferite continuare a giocare coi videogiochi ufficiali della serie?

Articolo di Marco Sauta

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)