Mondo Pokémon

Illustrazioni originali di Ken Sugimori protagoniste della mostra a tema manga del British Museum

I curatori del British Museum di Londra hanno indetto quella che si presenta come la più grande mostra a tema manga mai organizzata al di fuori del Giappone. “The Citi exhibition Manga“, così chiamato l’evento che ha preso il via lo scorso 23 maggio, vanterà la presenza di numerose illustrazioni dalle personalità più note al mondo, fra cui il leggendario artista di Game Freak, Ken Sugimori.

I Pokémon risultano infatti tra i tanti protagonisti di questa mostra. È interessante notare che il museo sia riuscito a mettere le mani su alcune opere d’arte originali create da Sugimori nel 1996, anno che vide la nascita ufficiale degli amati mostriciattoli tascabili. Nello spazio adibito spiccano allora disegni di Pikachu come venne concepito in quel periodo, e ancora Bulbasaur e Mew, rispettivamente i numeri 001 e 151 della prima generazione. Gli scatti sono stati fatti sul luogo ma nonostante la qualità non impeccabile, permettono di dare uno sguardo al materiale esposto.

Dai disegni è possibile notare l’evoluzione subita da questi e altri Pokémon nel corso degli anni, mentre ai giocatori più giovani potrebbe sorprendere vedere un Pikachu più paffuto rispetto alla forma presente, o un Bulbasaur con gli occhi più distanziati l’uno dall’altro.

Trova posto nell’area adibita alla mostra anche uno splendido disegno di Ken Sugimori datato 2018. Questa creazione molto più recente vede protagonisti Rosso, il leggendario allenatore di Biancavilla e il suo compagno Pikachu. La coppia di amici è stata ritratta mentre sembrano intenti a lanciarsi nel tentativo di catturare un nuovo Pokémon, con il topo elettrico che spicca un balzo e il ragazzo pronto a lanciare la sua Poké Ball.

The Citi exhibition Manga” punta a raccontare la storia dei manga dalle sue origini. La mostra si terrà presso la Sainsbury Exhibitions Gallery del British Museum dal 23 maggio al 26 Agosto. Il prezzo del biglietto sarà di 19.50 sterline per gli adulti e mentre per i minori di 16 anni l’ingresso è gratuito. Il British Museum ha lavorato ha stretto contatto con artisti, editori, autori ed esperti di cultura e arte giapponese per regalare un’esperienza unica al mondo. Oltre al già citato Ken Sugimori, tanti sono gli artisti celebrati, fra cui Akira Toriyama (Dragon Ball) e Eiichirō Oda (One Piece).

Articolo di Maria Enrica

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)