Protagonisti

Segui E3 2019

Ecco una lista dei vari protagonisti del manga Pokémon: La grande avventura. Seppur in minima parte, alcune parti contengono spoiler, si consiglia quindi di procedere a propria discrezione.

Rosso


Un Allenatore che vive a Biancavilla, e uno dei primi a cui viene assegnato un Pokédex dal Professor Oak. Il suo talento è la lotta Pokémon e Blu è il suo rivale. Inizialmente è molto arrogante e sicuro di sé, ma col passare del tempo questo suo atteggiamento viene smussato.
Il suo sogno è diventare l’Allenatore più forte, e sfrutta il suo viaggio per completare il Pokédex e trovare i Pokémon più adatti a perseguire il suo obiettivo.

Blu


Il nipote del Professor Oak, possiede una personalità calma, seria e che lo porta a concentrarsi in ogni sua azione. La sua personalità e quella di Rosso si contrastano a vicenda, e non c’è da meravigliarsi quindi che i due siano diventati immediatamente rivali.
Col tempo hanno messo da parte le loro differenze, mantenendo una rivalità più amichevole.
Il suo talento è l’allenamento Pokémon: è un esperto nel rafforzare i propri Pokémon.

Verde


Da piccola fu rapita da Ho-Oh per ordini di Maschera di Ghiaccio, evento che le causò una paura dei Pokémon uccello. Tale evento la porta a conoscere Argento, col quale fugge per organizzare la propria vendetta verso il suo sequestratore.
Arrivata a Kanto, ruba un Pokémon dal Professor Oak, e inizia il suo viaggio per trovare un Pokémon abbastanza forte con cui sconfiggere il suo rapitore. Per realizzare questo suo obiettivo non esita a sfruttare e ingannare gli altri, come dimostra vendendo oggetti completamente inutili a Rosso e scambiando le sue medaglie per dei falsi.
Il suo talento è la conoscenza dell’evoluzione Pokémon: sa come far evolvere qualsiasi Pokémon.

Giallo


È conosciuta anche come Giallo da Viridian Grove. Rosso la salva da un Dratini fuori controllo e la aiuta a catturare il suo primo Pokémon, un Rattata.
Due anni dopo, fingendosi un ragazzo, Giallo si reca dal Professor Oak per investigare sulla misteriosa scomparsa di Rosso e si fa affidare il Pikachu dell’Allenatore per andare alla sua ricerca.
Odia veder Pokémon soffrire, sia che si tratti dei propri che di quelli avversari, e quindi ha sviluppato un modo di lottare particolare che le permette di non ferire nessuna delle due parti se non necessario.
Il suo talento è curare i Pokémon e percepire le loro emozioni, potere donatogli dal Bosco Smeraldo.
Si dice che ogni dieci anni nasca un bambino col potere del Bosco Smeraldo, Giallo è una di questi, come dimostrato dal suo talento. Altri poteri comprendono muovere oggetti come Poké Ball, e far salire rapidamente i livelli dei propri Pokémon.

Oro


È nato e vissuto in una casa piena di Pokémon. Il suo obiettivo inizialmente è recuperare il Pokémon rubato da Argento al Laboratorio del Professor Elm. Pur di catturarlo personalmente, svia le indagini e fornisce alla polizia un ritratto fasullo di Argento.
Per mandare in campo i propri Pokémon usa una stecca da biliardo per colpire le proprie Poké Ball, in modo da ottenere un vantaggio nella lotta.
Molto immaturo a confronto agli altri protagonisti, e mente o esagera per apparire più imponente di quanto sia realmente, ed è appassionato di ragazze come DJ Lori, le Kimono Girl e Jasmine.
Nonostante tutti questi lati negativi, è anche capace di formulare ed eseguire piani, a costo di sacrificarsi per il bene delle persone che ha attorno.
Il suo talento è l’allevamento Pokémon, che lo porta a tirar fuori il massimo potenziale di un Pokémon appena nato, avendo vissuto con Pokémon per gran parte della sua vita.

Argento

Da bambino fu rapito da Maschera di Ghiaccio insieme ad altri bambini, fra cui Verde. Dopo diversi anni i due organizzarono un piano per fuggire mentre Maschera di Ghiaccio era distratto, e iniziarono a collaborare per fermare i suoi piani.
A questo fine diversi anni dopo ruba un Pokémon e un Pokédex dal Laboratorio del Professor Elm, e inizia un viaggio per diventare più forte. Lungo il cammino incontra, e si scontra, diverse volte con Oro, diventato suo rivale dopo una loro lotta con l’obiettivo di quest’ultimo di recuperare il Pokémon rubato.
Il suo talento è lo scambio di Pokémon.

Cristallo

Cristallo è un’esperta nel catturare Pokémon, abilità che ha sviluppato quando era bambina. In seguito a un incidente aveva temporaneamente perso l’uso delle braccia, sviluppando così l’abitudine di calciare le Poké Ball, abitudine che mantiene tuttora nonostante sia guarita.
Completamente dedicata al suo obiettivo di completare il Pokédex, e ha fiducia nei suoi Pokémon per riuscirci.

Ruby

Figlio di Norman, le Gare Pokémon sono la sua grande passione. Nonostante la sua grande abilità nel combattere, decide di lottare solo quando necessario o quando non c’è nessuno che possa vederlo.
Per lei le lotte Pokémon sono barbariche e veicolo di sporcizia per i suoi Pokémon.
È molto abile nel cucire, abilità che usa per creare abiti per Pokémon e per Sapphire.
Un suo gran difetto è l’eccessiva fissazione nell’aspetto esteriore dei suoi Pokémon, ma dopo uno specifico evento capisce il suo sbaglio, e riconosce la vera bellezza interiore che tutti i Pokémon possiedono.
Il suo obiettivo è vincere tutte le Gare Pokémon in 80 giorni.

Sapphire

Sapphire è la figlia del Professor Birch e lo aiuta spesso nel suo lavoro sul campo, ottenendo così forza e sensi più sviluppati del normale.
A forza di stare a contatto con la natura, ha iniziato ad odiare il concetto di abbellire i Pokémon, preferendoli nel loro aspetto naturale. Dopo vari eventi inizia però ad apprezzare l’idea di abbellirli.
Normalmente veste con foglie in modo da mantenere un aspetto selvaggio per il suo lavoro, ma con l’arrivo di Ruby inizia ad indossare abiti più normali.
Il suo obiettivo è vincere le 8 medaglie di Hoenn in 80 giorni.

Emerald

Fin da piccolo, dopo aver perso i propri genitori, è stato costretto a muoversi di luogo in luogo, fra parenti e parenti.
Essendo molto basso, utilizzava Pokémon per raggiungere luoghi più alti di quanto potesse, divenendo però così vittima di bullismo da parte di altri ragazzi, e sviluppando così un odio per i Pokémon e la propria altezza.
Per risolvere il problema dell’altezza, indossa vari strumenti su braccia e gambe, e usa gel per i capelli, il tutto per apparire più alto di quanto sia realmente.
Il suo costante muoversi da un luogo all’altro ha contribuito al formarsi del suo talento, ovvero il riconoscere il luogo d’origine di un Pokémon.
Il suo obiettivo è ottenere tutti i Simboli del Parco Lotta ed esprimere un desiderio tramite Jirachi.

Diamond

Diamond, o Dia per gli amici, fa parte di un duo comico con Pearl, il suo migliore amico. Normalmente appare apatico e occupato a mangiare, anche in situazioni drammatiche. Anche se non grasso, è certamente meno attivo di Pearl o Platina, come dimostrato dal fatto che è sempre l’ultimo a svegliarsi del gruppo.
Ma quando si tratta di cibo è molto serio, è abile nel cucinare Poffin, e dimostra l’abilità di analizzare con calma la situazione in cui si trova per individuare punti illogici e cercare di dar loro senso.
Possiede un istinto naturale nel giudicare le emozioni dei Pokémon, il che lo collega a Mesprit.

Pearl

Pearl fa parte di un duo comico con Diamond, è facilmente irritabile e sempre pronto a portare a termine quello che ha iniziato, il che dimostra la sua virtù a cui è associato: la forza di volontà, che lo collega ad Azelf. È anche piuttosto autoritario, comandando Diamond e Platina su cosa fare.
Crescendo con un padre molto abile nel lottare, ha imparato molto permettendogli così di creare specifici allenamenti per preparare Platina alle sue lotte in palestra. Un’altra delle abilità che ha appreso dal padre è il riconoscere che mossa sta per utilizzare un Pokémon.
Pearl e Diamond sono stati vicini di casa fin da piccoli, e crescendo si sono avvicinati al punto di essere quasi fratelli. Anche se urla e colpisce spesso Diamond, nel profondo si preoccupa per lui. Odia l’arroganza di Platina nei suoi confronti e di Diamond, ma allo stesso tempo la aiuta nei suoi obiettivi ed è incredulo alla quantità di conoscenza che possiede. Col tempo i due si sono abituati all’altro e sono diventati migliori amici.

Platina

Chiamata semplicemente Lady o Missy per gran parte della storia data la sua insistenza nel non voler rivelare il proprio nome a della gente comune, Platina fa parte della famiglia Berlitz, una famiglia estremamente ricca e potente con più di 200 anni di storia.
Platina possiede molta conoscenza come risultato di aver letto molti libri durante la sua infanzia, ma avendo iniziato il suo viaggio ha deciso di mettere in pratica quanto più possibile. A tale scopo decide di sfidare le Palestre di Sinnoh e di partecipare a una delle Gare Pokémon.
Nonostante la sua gran intelligenza ha inizialmente problemi nel gestire i propri soldi, non avendo mai dovuto risparmiare in vita sua. Col Castello Lotta questo suo problema è stato risolto.
La sua virtù è la conoscenza, che la collega a Uxie.

Nero

Nero fin dalla sua infanzia ha sempre sognato di diventare il Campione della Lega di Unima, per la precisione fin da nove anni prima dell’inizio della storia. I suoi sogni però occupano completamente la sua testa, rendendolo incapace di pensare o percepire altro, finendo col farlo svenire. Per rimediare a ciò usa Musha, il suo Munna, per farsi mangiare il suo sogno, lasciando così la sua mente sgombra e libera di pensare, portandolo a percepire più chiaramente e rendendolo molto più intelligente.
A causa dei suoi sogni, Nero agisce senza pensare finendo spesso col causare danni a chi sta intorno a lui. Col tempo inizia a cambiare, e riesce anche a pensare ad altro per brevi periodi di tempo.

Bianca

Bianca è la presidentessa e manager dell’Agenzia BW, un’agenzia che fornisce Pokémon per film, pubblicità e recite. Ogniqualvolta la reputazione della sua agenzia è in gioco, fa del suo meglio per evitare che il suo nome venga rovinato.
Da piccola assistette a un musical, che era solamente per umani a quel tempo, nel quale un Cubchoo salì sul palco e prese parte al tutto. Dopo aver assistito a come tutti si divertirono allo spettacolo, decise di creare in futuro qualcosa che avrebbe permesso ai Pokémon di esibirsi a loro piacimento.
Inizialmente esita a lottare, e non possiede un Pokédex fin da subito come Nero. Prima di ottenerne uno, grazie a Belle, non sapeva dell’esistenza di questo dispositivo.

X

X vinse un Torneo Pokémon da piccolo, dimostrando la sua bravura e forza. Purtroppo il suo talento attirò fin troppi paparazzi costringendolo a rinchiudersi in casa. Nonostante le esortazioni dei suoi amici, si rifiuta di uscire fuori di casa e odia gli adulti.

Y

Y, nome completo Yvonne Gabena, è la figlia di Grace. Sua madre è famosa per le gare coi Rhyhorn. Nonostante Y sia stata cresciuta per seguire i passi di Grace, lei vuole trovare una sua dimensione frequentando una scuola per diventare un’Aeroallenatrice. La sua decisione ha causato diversi contrasti fra madre e figlia.