Giochi

Game Freak spiega l'idea alla base del cammino verso la gloria

Apriti un cammino verso la gloria!”: questa breve e tonante frase riecheggia ormai da mesi nelle menti degli Allenatori di tutto il globo, ritornando quasi come un mantra, da che Game Freak ha svelato i titoli di ottava generazione, Pokémon Spada e Scudo.

Era il 5 giugno quando Galar si offriva agli occhi dei fan per la prima volta, dando il via a una nuova era per le creature tascabili: emozionanti avventure sono lì, pronte a essere vissute, e tutto intorno a noi non farà che valorizzare e spettacolarizzare la lotta e la battaglia!

Gli scontri negli Stadi, spettacolare intrattenimento per gli abitanti di Galar

Da allora i mesi sono corsi via tra silenzi, attese e fughe di notizie e siamo giunti ormai alla tanto agognata vigilia dell’uscita. Eppure, nemmeno adesso scarseggiano rivelazioni e retroscena dell’ultima ora!

Nella giornata del 12 novembre, in effetti, Game Freak, rappresentata dalle figure del Creative Director Shigeru Ohmori e del Game Director Junichi Masuda, ha rilasciato un’intervista su Pokemon.com, in cui si sofferma, tra le altre cose, sul cammino che il protagonista dovrà affrontare per diventare Campione di Galar.

Junichi Masuda insieme a Shigeru Ohmori

Ohmori, infatti, rivela che alla base della ideazione della Sfida delle Palestre ci sono sport come il calcio o il rugby, che sono appunto molto popolari in Gran Bretagna, la Galar del nostro mondo, e altresì protagonisti in Giappone di numerosi spokkon, i manga di genere sportivo, e adattamenti animati.

In questo genere di opere, così come nella realtà, i giocatori più abili si sfidano per diventare il migliore in assoluto e per condurre le proprie squadre alla conquista del campionato e dei trofei e sarebbe proprio questo viaggio tra le competizioni atletiche ad aver ispirato Game Freak nella costruzione della storia dei titoli di ottava generazione.

In questa nuova regione, in effetti, si sa ormai da tempo che l’Allenatore protagonista di cui prenderemo le parti non sarà il solo a sognare di diventare Campione, ma proprio come in un classico torneo sportivo i nostri rivali Hop, Beet e Mary faranno di tutto per contenderci il titolo, benché ognuno per motivi personali diversi.

Sarà il modo di interagire con loro e la misura in cui ciascuno crescerà durante il viaggio e le battaglie che affronterà, vincendo e perdendo con i propri Pokémon, a giocare un ruolo fondamentale nello svolgersi della storia, che punta sempre verso un unico fine ultimo: la gloria!

E voi cosa ne pensate? Siete pronti per questo avvincente viaggio che ci attende? Avete già iniziato il conto alla rovescia delle ore che ci separano all’uscita di Pokémon Spada e Scudo?

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Giovanni Imperio

Speciali

Commenti

...
Zem1992 14/11/2019 09:42:00

(da 0 ha mito!)

...
Buzzwole1991 14/11/2019 10:05:35

Avere più rivali secondo me è una buona cosa, rende l'avventura ancor  più divertente

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)