Giochi

Pokémon Let's Go al Milan Games Week: cosa ne pensano i visitatori?

L’edizione 2018 del Milan Games Week si è conclusa domenica 7 ottobre portando con sé tanti bei momenti vissuti in compagnia dello staff di Pokémon Millennium sul palco nell’area Nintendo, ma anche un buon numero di demo di titoli per Nintendo Switch giocabili in anteprima italiana, tra cui Pokémon: Let’s Go, Pikachu! e Pokémon: Let’s Go, Eevee!. Abbiamo già parlato delle impressioni della nostra redazione, ma cosa ne pensano invece i visitatori che hanno provato in esclusiva i giochi?

Ecco la postazione di prova di Pokémon Let’s Go, fotografata da Milan Games Week

Le numerose postazioni di gioco sono letteralmente state prese d’assalto da una marea di videogiocatori e curiosi, che hanno coraggiosamente affrontato le code d’attesa per 10 tanto agognati minuti di demo. Una volta arrivato il proprio turno, i visitatori del Milan Games Week sono saliti a bordo di uno scuolabus giallo che conteneva le postazioni: non possiamo non notare una squisita citazione che i fan della vecchia guardia ricorderanno, ovvero i primi spot televisivi di Pokémon Rosso e Blu!

Noi di Pokémon Millennium abbiamo intervistato videogiocatori di ogni età all’uscita dello scuolabus, chiedendo loro un commento a caldo sulla demo del Bosco Smeraldo, giocata utilizzando la Poké Ball Plus come controller.

Ecco la postazione di prova di Pokémon Let’s Go, fotografata da Milan Games Week

I commenti più ricorrenti in tutte le fasce d’età sono stati inerenti alla sfera grafica di Pokémon Let’s Go, che ha messo d’accordo tutti gli Allenatori che si sono cimentati nella prova. In particolare, alcuni dei più giovani hanno particolarmente apprezzato i Pokémon visibili direttamente nel mondo di gioco, pronti per essere catturati. I giocatori novizi del brand hanno invece mostrato entusiasmo per la possibilità di portarsi dietro i Pokémon fuori dalle loro Poké Ball, caratteristica unica di Pokémon Giallo e Pokémon HeartGold e SoulSilver, che sono probabilmente meno facilmente fruibili da chi si è avvicinato da poco al mondo dei mostriciattoli tascabili.

La regina indiscussa delle impressioni dei visitatori di Milan Games Week è stata la Poké Ball Plus. I più piccini hanno adorato la possibilità di vestire i panni di un Allenatore, catturando i Pokémon utilizzando una Poké Ball proprio come accade nella serie animata. Inoltre, abbiamo notato come nella stessa fascia d’età una feature molto apprezzata sia stata la facoltà di poter sentire il verso del mostriciattolo tascabile all’interno del particolare controller una volta ultimata la cattura. I giocatori più adulti, invece, si sono concentrati maggiormente sulle caratteristiche tecniche della Poké Ball Plus:

Molto carina la Poké Ball [Plus], pensavo fosse poco pratica, invece è comoda, specialmente in fase di cattura!

Anche la precisione della Ball è stata valutata positivamente da alcuni visitatori, i quali pensavano inizialmente che fosse più difficile mirare per catturare i Pokémon, ricredendosi fortemente a prova effettuata. La Poké Ball Plus ha anche fatto breccia nei cuori dei fan più esigenti:

La Poké Ball Plus è ciò che aspettavamo dal lontano 1998!

Ultimi, ma non per importanza, i commenti sul gameplay e le meccaniche di gioco di Pokémon Let’s Go. A trionfare all’unanimità in tutte le fasce d’età troviamo il sistema di cattura, molto più simile a quello di Pokémon GO. Per questo motivo, questo è stato definito più intuitivo da alcuni intervistati, mentre altri lo hanno addirittura ritenuto più divertente rispetto a quello dei giochi precedenti, nonostante l’assenza del combattimento contro i Pokémon selvatici.

Non mi aspettavo che il sistema di cattura fosse simile a [Pokémon] GO, ma mi è piaciuto!

A livello di struttura della versione di prova, abbiamo constatato come i giocatori più giovani siano stati colpiti dalla presenza di molti Allenatori all’interno del Bosco Smeraldo. I fan della vecchia leva, invece, si sono rivelati decisamente più nostalgici, apprezzando il ritorno a Kanto e i riferimenti a Pokémon Giallo, che è stato il primo gioco della serie per molti degli intervistati.

Non possiamo che constatare come i visitatori di Milan Games Week abbiano accolto molto positivamente i giochi in uscita su Nintendo Switch il 16 novembre:

Ottimo, non sappiamo solo se preordinarlo subito o aspettare il lancio!

Si ringraziano tutti colori che si sono prestati a essere intervistati durante il Milan Games Week con entusiasmo e cordialità. Un ringraziamento speciale a Francesco Di Sarno per l’aiuto durante le interviste. 

Articolo di Ivana Murianni

Offerte Amazon

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)