Giochi

Una possibile Forma Alola per Zubat e le sue evoluzioni: errore o realtà?

Sono molte le novità che The Pokémon Company International sta rivelando riguardo i due nuovi titoli di settima generazione, Pokémon Ultrasole e Pokémon Ultraluna, e altre ancora arriveranno il prossimo 10 novembre.In molti sono quelli che sperano nell’annuncio di nuove forme regionali, introdotte nei titoli precedenti.

Il sito di Overlap, la casa editrice che si occupa delle guide strategiche per Pokémon Ultrasole e Ultraluna, ha inserito delle miniature sulla pagina riguardante i giochi di “Pokémon Data File”, che sembrerebbe essere una guida di qualche genere, nonostante non vi siano informazioni a riguardo circa il suo contenuto. Queste mostrano vari Pokémon presenti nella nuova Alola fino all’isola di Akala, tra cui Lopunny, Zoroark, Mawile, Ampharos e molti altri.
Ma ciò che ha destato scalpore sono stati Zubat e le sue evoluzioni, che sembrano essere di un tipo diverso da quelli originali, indicando una possibile Forma Alola. Ciò è dovuto al fatto che i Pokémon sono stati colorati in base al loro tipo, ma la famiglia di pipistrelli è stata invece colorata della stessa tonalità usata per i Pokémon di tipo Buio.

La seconda immagine, però, andrebbe subito a smentire quanto detto: notiamo infatti che, nella seconda, sono ordinati i Pokémon secondo l’ordine del Pokédex Nazionale, con tanto di distinzione tra gli sprite delle forme classiche e quelle della regione di Alola. Identificando gli sprite numerandoli secondo l’ordine del Pokédex, è quindi possibile localizzare Zubat e Golbat (Crobat è stato introdotto in seconda generazione, quindi non si trova accanto agli altri due, nella seconda immagine, ndr), ma, dopo di loro, non sono presenti sprite di alcuna loro eventuale Forma Alola, a differenza degli altri Pokémon che ne possiedono una. La prima immagine mostra inoltre, seppur coi colori diversi come citato in precedenza, gli artwork delle forme normali dei Pokémon.

Inoltre, il 12 ottobre, sul sito ufficiale dei due giochi, sono stati pubblicati dei nuovi fotogrammi a seguito di un nuovo trailer. Uno di questi mostra il giocatore affrontare Necrozma Ali dell’Aurora con un normale Crobat. Sarebbe quindi la prima volta che un Pokémon riceva una Forma Alola, dopo essere stato mostrato in quella classica per vie ufficiali.

È quindi probabile che Zubat, Golbat e Crobat di tipo Buio fossero solamente un errore non voluto da Overlap, nonostante abbia acceso, per un attimo, la fiamma della speranza per quanto riguarda eventuali nuove forme regionali in Pokémon Ultrasole e Pokémon Ultraluna. Ovviamente, non è possibile dare nulla per scontato, e i tre mostriciattoli tascabili potrebbero davvero presentarsi, a sorpresa, in una nuova veste.

E voi che cosa ne pensate? Inserireste uno Zubat Forma Alola nella vostra squadra, se fosse realmente presente nei nuovi titoli?

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Marco Sauta

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Commenti

...
Zarxiel 06/11/2017 18:04:09

Non credo proprio sia un errore, la seconda immagine semplicemente non hanno messo l'icona, tutto qui, anche perché dell'esistenza di una forma Alola di un Pokémon Erba/Veleno di 1° è confermata al 100% dal leaker, visto che si è rivelato vero, e non c'è manco lui.

La presenza del Crobat nel trailer pure non significa niente, GF può usare qualsiasi Pokémon voglia nei trailer.

...
Shadow97 06/11/2017 18:21:16

non vedo l'ora ! 

...
Porygon-Z 06/11/2017 19:42:06

Speriamo non sia solo un errore, perché la sagoma pare tale e quale agli artwork delle forme attuali. Sarebbe bello avere forme Alola anche in questi giochi e spererei siano più numerose e non esclusive dei pokémon di Kanto (cosa che Crobat potrebbe escludere come no, dato che in fin dei conti è l'evoluzione di Zubat, di prima generazione).

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)