Giochi

Pokémon Rosso e Verde vengono inseriti nella World Video Game Hall of Fame

La World Video Game Hall of Fame, situata all’interno del National Museum of Play a Rochester (New York), ha diramato la lista dei giochi introdotti al suo interno nel 2017. È ben noto, infatti, che dal 4 aprile 2015, giorno della sua fondazione, questo particolare “salone della fama” sceglie ogni anno alcuni dei videogiochi che hanno fatto la storia, selezionati da una lista di nominativi scelti dai giocatori di tutto il mondo, per poterli insignire di questa onorificenza.

national museum of play

Per guadagnarsi l’entrata nella classifica della gloria eterna, i giochi devono rispettare i seguenti canoni:

  • Stato d’Icona: i titoli devono essere ampiamente riconosciuti e ricordati positivamente nel corso del tempo;
  • Longevità: devono dimostrare di essere più di una moda passeggera, e di e mantenere quindi popolarità nel tempo;
  • Percezione Globale: devono rispettare i precedenti criteri in tutto il mondo;
  • Influenza: infine, devono aver esercitato una forte influenza sullo sviluppo di nuovi giochi, di altre forme di intrattenimento o sulla cultura popolare in generale.

Vediamo più nello specifico, quindi, quali giochi hanno rispettato questi fondamentali criteri e sono stati ritenuti degni di essere inseriti nella Hall of Fame del 2017!

Pokémon Rosso e Verde

Pokémon rosso giap  Pokémon verde giap

Tra i titoli degni di nota non potevano certo mancare gli storici  Pokémon Rosso e Verde (o Blu), già finalisti nel 2015! Questi primissimi giochi Pokémon, realizzati da Game Freak nel 1996, sono divenuti e rimasti nel tempo un gigantesco fenomeno di culto a livello mondiale. È da questi titoli che è cominciata l’avventura di molti Allenatori, che ancora, dopo circa vent’anni, continuano ad appassionarsi alle creature tascabili e non scordano il giorno in cui tutto ha avuto inizio, quando, catapultati nella splendida regione di Kanto, si sono trovati di fronte a una difficile scelta: chi sarebbe stato il loro primo Pokémon tra Bulbasaur, Squirtle e Charmander!

Donkey Kong

donkey kong arcade

Altro gioco inserito nella World Video Game Hall of Fame è la versione arcade di Donkey Kong, che è servita da trampolino di lancio per la gloriosa carriera di Shigeru Miyamoto, e ha dato vita, nel lontano 1981, all’iconico gorilla di Nintendo nonché a Super Mario, ai tempi conosciuto come Jumpman. Un titolo che nella sua semplicità è riuscito a destare l’interesse di numerosi giocatori, che amavano sfidarsi l’uno contro l’altro e vedere chi riusciva a raggiungere il punteggio più alto.

Street Fighter II

street fighter ii

È stato insignito di questa onorificenza anche Street Fighter II: The World Warrior, già finalista nel 2016! Il titolo di Capcom, uscito nel 1991 in versione arcade, ha gettato le basi dei videogiochi picchiaduro uno contro uno.

Halo

halo combat evolved

Ultimo, ma non meno importante, è Halo: Combat Evolved, il primissimo capitolo della famosa saga di Microsoft Game Studios. Uno degli sparatutto in prima persona più iconici e giocati della storia.

Pensate che questi titoli, tra cui compaiono anche i primissimi giochi Pokémon, abbiano meritato di essere inseriti nella World Video Game Hall of Fame?

 

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Redazione

Offerte Amazon

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Commenti

...
Zem1992 05/05/2017 00:49:25

solo il meglio per le grandi leggende

Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)