Carte

Un artista crea delle meravigliose illustrazioni con gli artwork ufficiali delle carte Pokémon

Nel corso degli anni il Gioco di Carte Collezionabili Pokémon si è voluto sia nel competitivo sia nelle illustrazioni, stuzzicando l’animo collezionista dei fan tramite una continua evoluzione e modernizzazione dei mostriciattoli tascabili.

Lunumbra 3

Da Ken Sugimori a Mitsuhiro Arita, i più celebri illustratori hanno fatto breccia nel cuore dei giocatori con disegni che ancora adesso creano un senso di dolce nostalgia. Negli ultimi tempi, tuttavia, un autore meno noto si sta facendo conoscere dai fan del mondo Pokémon per le sue illustrazioni fuori dagli schemi. Le sue opere, infatti, sono immagini che basandosi su artwork originali si espandono per l’intera carta, donando la scena a paesaggi o effetti speciali. 

Lunumbra 1Lunumbra 4

Lunumbra 13Lunumbra 14

Lunumbra 2

Conosciuto con il nome d’arte “Lunumbra“, l’artista ha ottenuto un notevole seguito sulla sua pagina Facebook e pubblica regolarmente le sue opere nell’account personale tumblr che è possibile visualizzare al seguente link. Ciò che rende meravigliose queste carte è l’abilità di Lunumbra di personalizzarle senza snaturare l’artwork originale, valorizzandone il potenziale con sfondi dinamici.

Lunumbra 5Lunumbra 9Lunumbra 10

Lunumbra 11Lunumbra 12Lunumbra 7

Lunumbra 6

Di seguito alcune dichiarazioni di Lunumbra riguardo il suo lavoro:

Ogni carta è dipinta a mano in acrilico. I dettagli sono aggiunti con penne gel, inchiostro metallico e due strati di vernice protettiva trasparente per dare alla carta un effetto lucido che inoltre rimuove gli elementi indesiderati. Mi prendo cura dello spessore di ogni lavoro assicurandomi di rendere ogni carta il più sottile possibile. Se un cliente desidera che i testi siano visibili o richiede determinati dettagli olografici, utilizzo uno stuzzicadenti per rimuovere la vernice.

Fonte: Kotaku

Articolo di Matteo Stefanini

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)