Anime Recensioni

[ANTEPRIMA - NO SPOILER] Recensione del ventesimo film "Pokémon: scelgo te!"

Pokémon Millennium ha avuto l’opportunità e l’onore di presenziare all’anteprima italiana del ventesimo lungometraggio “Pokémon: scelgo te!”, uscito in Giappone il 15 luglio 2017 e prossimo all’esordio nelle sale cinematografiche nostrane il 5 novembre.

La pellicola è innegabilmente dedicata a coloro che seguono il brand fin dagli albori, un viaggio nostalgico volto a commuovere i veterani e a introdurre i giovani Allenatori al mondo Pokémon attraverso un appassionante collegamento tra generazioni.

Il protagonista è sempre Ash Ketchum, un vivace ragazzo di dieci anni che decide di intraprendere l’avventurosa strada di Allenatore con il sogno di diventare un giorno Maestro Pokémon. Insieme al suo fedele Pikachu, Ash incontrerà alcuni compagni di viaggio lungo il cammino e affronterà le avversità sotto la vigile sorveglianza di Marshadow, il Pokémon misterioso di settima generazione legato alle ombre.

Il ritmo della narrazione è piuttosto celere e riassume in 1 ora e 38 minuti alcuni tra i più iconici momenti della prima serie animata, strizzando l’occhio ai fan più attenti tramite continue citazioni legate anche alle altre regioni, in particolar modo a Sinnoh. Possiamo forse alimentare in maniera giustificata la possibilità di un prossimo lancio dei tanto discussi remake di quarta generazione?

Alcuni personaggi molto noti ai videogiocatori sono infatti presenti in un breve cameo. Questo permette una maggiore caratterizzazione dei protagonisti solo agli occhi degli esperti, andando così a penalizzare i novizi che possono godere solo in parte delle chicche proposte nella pellicola.

Opinabile la scelta di inserire in maniera così poco incisiva il Team Rocket. Lo storico trio composto da Jessie, James e Meowth non entra mai nel vivo dell’azione e ruba minuti preziosi a una trama che poteva essere ampliata in maniera più esaustiva.

Il lungometraggio non risulta comunque eccessivamente banale. Nel momento di maggiore pathos, la parte finale dona agli spettatori due colpi di scena che definirei storici, lasciando di fatto l’intera sala a bocca aperta tra lo stupore generale e la commozione.

Dal punto di vista tecnico, la colonna sonora merita sicuramente un elogio. In piena armonia con le intenzioni del film, un ricorrente quanto nostalgico pianoforte trionfa sulle note più celebri dei brani che ci hanno cresciuto, prendendoci per mano con dolcezza e accompagnandoci nei ricordi della nostra infanzia.

In conclusione, “Pokémon: scelgo te!”, seppur non un capolavoro, è uno dei migliori lungometraggi degli ultimi anni legato ai mostriciattoli tascabili; una lettera d’amore rivolta a chi, come me, non ha mai smesso di sognare con un brand che da vent’anni è legato indelebilmente alle nostre vite.

Per i presenti al Lucca Comics&Games Heroes 2017, vi ricordiamo l’appuntamento al cinema Centrale, ore 14:30 del primo novembre, per vedere con noi in anteprima il ventesimo lungometraggio Pokémon. Per tutte le altre attività legate a Pokémon Millennium nei giorni della fiera, potete visualizzare questo link.

Articolo di Matteo Stefanini

Offerte Amazon

Commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)