...

Personaggi secondari

Personaggi secondari

Mentre Ash prosegue il suo viaggio tra sfide, nuove amicizie e responsabilità, altri eroi scrivono la propria storia nel mondo dei Pokémon. Scopriamo chi sono i personaggi secondari che compaiono in modo ricorrente nella serie animata, quelli che fanno da supporto per i nostri protagonisti e anche quelli che hanno lasciato traccia del loro passaggio all’interno del mondo Pokémon anche senza l’aiuto di Ash e compagni.

Delia Ketchum

Delia è la giovane e dolce madre di Ash. Gestisce l’unico ristorante di Biancavilla, ereditato dalla madre, impegno che le costa il sogno di diventare una modella e un’Allenatrice di Pokémon. Dà alla luce Ash all’età di appena diciotto anni e poco dopo la sua nascita, il padre del bambino lascia la città e la famiglia per continuare il suo viaggio da Allenatore di Pokémon. Da tempo amica del Professor Oak e di Spencer Hale, è una donna tranquilla e allegra, dallo spirito perseverante e determinato. Dimostra di essere leggermente apprensiva nei confronti di Ash e del suo viaggio ed è di grande supporto al figlio nella strada che ha scelto, sostenendolo anche con la sua presenza in mezzo al pubblico dei tornei della Lega Pokémon in cui Ash compete. Vive in compagnia di Mimey, un Mr. Mime particolarmente affezionato a lei che la aiuta a gestire la casa.

Flint

Originario di Plumbeopoli, Flint è l’esperto di Pokémon di tipo Roccia padre di Brock e di altri nove bambini. Dopo la partenza della moglie Lola, Flint lascia la Palestra di Plumbeopoli e la cura dei nove figli minori al primogenito Brock e, anche in seguito al suo ritorno in città, sceglie di non rientrare a casa per la vergogna di aver fallito nel suo intento di diventare un buon Allenatore di Pokémon. Nonostante tutto, riesce a riappacificarsi con il figlio, che gli lascia il controllo della Palestra e della casa per iniziare a viaggiare al fianco di Ash.

Sorelle Sensazionali

Daisy, Violet e Lily sono, in ordine di anzianità, le sorelle maggiori di Misty. Capipalestra formali di Celestopoli, dopo aver incassato tre sconfitte consecutive da parte degli Allenatori di Biancavilla, decidono di smettere di accettare sfide ufficiali e di regalare la Medaglia Cascata a tutti gli Allenatori, concentrandosi invece su degli spettacoli acquatici esibendosi all’interno della Palestra. Daisy, allegra e piuttosto distratta, ha il carattere più rilassato e spensierato, mentre Violet, aggraziata ma infantile, si diverte a punzecchiare Misty nonostante tenga a lei e la consideri potenzialmente un’ottima Allenatrice. Come le altre due ragazze, Lily sembra tenere più al proprio aspetto che ai propri Pokémon persino durante le lotte ma, a differenza loro, crede davvero che Misty non sia alla loro altezza, né in quanto ad aspetto né ad abilità come Allenatrice, e non dimentica mai di sottolineare la scarsa stima che nutre nei suoi confronti. Nonostante tutto, le tre sorelle affidano infine il controllo della Palestra a Misty per poter partire per viaggi e vacanze.

Charles Goodshow

Il Signor Goodshow si presenta come un vecchietto energico e dall’aspetto piuttosto buffo, ma il suo ruolo è di tutto rispetto: si tratta nientemeno che dell’organizzatore delle Conferenze della Lega Pokémon che si tengono nelle diverse regioni visitate da Ash. È presente a tutte le cerimonie di apertura del torneo ed è lui a consegnare il trofeo ai neo-Campioni. Molto entusiasta, si diverte a osservare le lotte tra gli sfidanti e si lascia coinvolgere a tal punto da urlare parole di incoraggiamento agli Allenatori in gara.

Vivian, Lilian e Marian

Apparentemente identiche, Vivian, Lilian e Marian sono le presentatrici delle Gare Pokémon rispettivamente di Hoenn, Kanto e Sinnoh. Vivian Meridian è la sorella maggiore di Lilian ma, nonostante l’evidente somiglianza, il loro legame con Marian è ignoto e anche le due sorelle, quasi indistinguibili nell’aspetto, hanno caratteri quasi opposti. Mentre Vivian è estremamente aggraziata e formale, Lilian ha una personalità molto vivace e frizzante, e anche il loro stile nella presentazione delle Gare è profondamente diverso: il frasario di Vivian è molto vicino a quello delle più importanti cerimonie di premiazione, mentre l’atteggiamento energico di Lilian si avvicina molto di più a quello di un cronista sportivo. L’energia di Marian è piuttosto simile a quella di Lilian e oltre a presentare le Gare Pokémon, l’annunciatrice di Sinnoh conduce anche un proprio programma televisivo sullo stesso tema e cura il relativo sito web.

Agente Jenny

“Agente Jenny” è il modo in cui ci si riferisce alle poliziotte che lavorano in compagnia di almeno un Pokémon, generalmente un Growlithe. Non si tratta infatti di un singolo individuo, ma di un’intera categoria di donne dall’inverosimile somiglianza, tutte imparentate tra loro (Jenny è infatti il loro cognome). Distinguibili generalmente dalla forma o dal colore del simbolo presente sul cappello della loro uniforme, solo Brock sembra essere in grado di discernere un’Agente Jenny dall’altra. Esse operano in ogni regione del mondo Pokémon e, oltre ai vari micro criminali, combattono contro i Team malvagi che minacciano il mondo Pokémon. Le Agenti Jenny sono caratterizzate da coraggio, determinazione e uno spiccato spirito di giustizia.

Infermiera Joy

Come per le Agenti Jenny, anche le Infermiere Joy formano una vasta categoria di personaggi, tutti pressoché identici e imparentati tra loro, come testimonia l’unico cognome. Si tratta delle dolci e premurose infermiere che si prendono cura dei Pokémon feriti o malati, siano essi selvatici o appartenenti agli Allenatori. È presente un’Infermiera Joy in ogni città del mondo Pokémon e il loro ruolo non si limita a quello di medico: le Joy sono anche parte integrante dell’Agenzia d’Ispezione Pokémon, che si assicura che le Palestre e la Lega siano in regola, sono giudici fisse delle Gare Pokémon e sono anche incaricate di affidare i Pokémon iniziali agli aspiranti Allenatori che partono dalle città prive di un Professore. Sono generalmente accompagnate da un Chansey, ma a seconda della regione anche da Blissey, Wigglytuff, Audino o Comfey. Distinguibili solo dal colore della croce disegnata sul loro cappello, solo Brock riesce senza difficoltà a riconoscerle.

Todd Snap

Nonostante gli appena dieci anni di età, Snap è un famoso fotografo del mondo Pokémon, così talentuoso da essere noto per la sua capacità di catturare qualunque Pokémon su pellicola. Piuttosto che catturarli o allenarli, infatti, Snap preferisce avventurarsi alla ricerca dei mostriciattoli, dai più comuni ai più rari, per fotografarli nel loro ambiente naturale, per quanto impervio possa essere. Non apprezza le foto che ritraggono i Pokémon mentre posano, preferendo immortalare la loro essenza nel modo più naturale possibile. Inizialmente preoccupato solo della propria attrezzatura e della propria riuscita, con il tempo subisce una maturazione che lo porta a essere più consapevole di ciò che lo circonda e meno concentrato sul suo lavoro.

Jimmy

Allenatore di Borgo Foglianova, riceve un Cyndaquil dal Professor Elm e parte per il suo viaggio di formazione insieme a Marina e Vincent, anche se i tre vivono la propria avventura in solitario, incontrandosi solo occasionalmente. Il suo motto è “Combatti bene e vincerai!”, infatti Jimmy è un Allenatore energico e ottimista, molto talentuoso nelle lotte Pokémon, che sogna di diventare abbastanza forte da proteggere i bambini della sua città. Prende molto sul serio il proprio percorso di formazione ed è un ragazzo affidabile e determinato, molto legato ai Pokémon. La sua tattica di lotta si concentra principalmente sull’offensiva e i suoi Pokémon sono allenati per incassare gli attacchi e continuare a combattere. Partecipa alla Conferenza Argento un anno prima rispetto ad Ash e sembra avere un debole per Marina.

Marina

Lascia la sua città natale, Borgo Foglianova, dopo aver ricevuto un Totodile dal Professor Elm, soprannominato Wani-Wani, con il sogno di diventare famosa come Idol Pokémon. Per questo motivo allena i suoi Pokémon a muoversi con grazia, quasi a passo di danza, tecnica che le consente anche di essere imprevedibile nelle lotte e di distinguersi quindi anche come Allenatrice. Vivace e graziosa, è anche molto zelante e nel tempo intraprende sia la carriera da Allenatrice sia quella da Coordinatrice con ottimi risultati, arrivando a partecipare alla Conferenza Argento un anno prima rispetto ad Ash e a diventare Super Coordinatrice vincendo un Grand Festival. Diventa inoltre abbastanza famosa da comparire sulla copertina di alcune riviste e su alcune magliette. Ha un debole per Lance e in generale per gli uomini che indossano mantelli, ma sembra provare dei sentimenti nei confronti di Jimmy.

Vincent

Allenatore di Borgo Foglianova, parte per il suo viaggio di formazione in compagnia del Chikorita ricevuto dal Professor Elm. Il suo obiettivo è prendere parte al torneo della Conferenza Argento, anche se arriva a parteciparvi solo un anno dopo rispetto ai suoi amici Jimmy e Marina, trovandosi quindi a competere con Ash. Ha un’evidente cotta per Marina e cerca di attirare la sua attenzione presentandosi spesso con indosso un mantello, e per questo motivo considera Jimmy un rivale anche in amore. È uno dei pochi fortunati Allenatori a possedere un Pokémon Cromatico, per la precisione un Magneton che sfoggia durante la Lega.

Cetra

Allenatrice di Borgo Foglianova, viaggia in compagnia dell’amico Khoury con lo scopo di diventare un’abile Allenatrice e partecipare alla Lega Pokémon della sua regione. Incontra il gruppetto di Ash a Sinnoh, dove lei e Khoury stanno studiando i Pokémon locali e approfittano dell’incontro con i protagonisti per percorrere un tratto di strada insieme e assistere a una delle Gare di Lucinda. Allegra e vivace, si diverte a punzecchiare Lucinda sui suoi presunti interessi romantici.

N

Come la sua controparte nei giochi, N è in grado di sentire le voci interiori dei Pokémon e comprende istantaneamente i loro sentimenti ma, a differenza sua, non apprezza le lotte tra Pokémon e tende a evitarle. Inoltre, sembra essere meno ingenuo rispetto alla sua controparte, in quanto non accetta completamente la visione del mondo che Ghecis cerca di inculcargli e inizia a capire da solo, viaggiando per conto proprio, l’importanza del legame tra umani e Pokémon. È proprio grazie all’incontro con Ash che si convince pienamente del rapporto paritario, e non gerarchico, tra gli Allenatori e i propri Pokémon.