...

Film 1 - Pokémon il film - Mewtwo contro Mew

Film 1 - Pokémon il film - Mewtwo contro Mew

Informazioni generali:

 

F01_LogoENG

 

Pokémon il film – Mewtwo contro Mew è il primo lungometraggio dedicato alla serie animata Pokémon. Il film ha debuttato nelle sale cinematografiche giapponesi il 18 luglio 1998, diretto da Kunihiko Yuyama. Sempre nel territorio nipponico, il film è stato preceduto dal prologo La storia sull’origine di Mewtwo.

Negli Stati Uniti, il film è stato proiettato a partire dal 10 novembre 1999, mentre in Italia dal 20 aprile 2000, ed è stato distribuito assieme al cortometraggio Le vacanze di Pikachu.

Nel 2013, è stata trasmessa sull’emittente televisiva giapponese TV Tokyo una versione rimasterizzata in HD del film.

Trama:

In un laboratorio situato su una lontana isola, è stato creato il primo Pokémon geneticamente modificato, a partire dal DNA del leggendario Pokémon Mew, un Pokémon recuperato dai resti fossili all’interno di un tempio situato nelle profondità di una foresta. Da lui, è nato Mewtwo. Al risveglio di quest’ultimo all’interno della sua capsula di vetro, il Dr. Fuji, capo degli scienziati, gli fa conoscere la sua storia, di come e da cosa è nato. Contrariato al fatto di essere una cavia per esperimenti, Mewtwo distrugge l’intero laboratorio uccidendo tutti gli scienziati. Quando incontra Giovanni, il capo del Team Rocket, i due fanno un accordo in modo da aiutare Mewtwo a controllare i propri poteri psichici. Ma dopo molto tempo passato ad allenarsi col suo nuovo padrone, che gli aveva fatto indossare una potente armatura per aiutare il Pokémon a controllare i propri poteri e per non permettergli di ribellarsi al Team Rocket, sfidando anche i suoi avversari nella palestra Pokémon a Smeraldopoli e catturando i Pokémon per l’organizzazione, si rende conto che Giovanni lo sfrutta solo per propri fini. Per questo, decide di distruggere anche il suo quartier generale e di ritornare nell’isola dove era nato.

Nel frattempo, Ash, Misty e Brock si stanno preparando per pranzare, quando un allenatore sfida il nostro eroe di Biancavilla ad una lotta Pokémon. Mentre lotta, Ash viene spiato sia dal Team Rocket sia da Mewtwo, attraverso un Fearow. Battuto facilmente l’avversario con Bulbasaur, Squirtle e Pikachu, ecco che arriva un Dragonite con una lettera speciale per Ash e i suoi compagni, e con l’ologramma proiettato di una misteriosa donna vengono invitati ad un raduno di allenatori da parte del più grande allenatore di Pokémon al mondo sull’isola di New Island. I ragazzi accettano entusiasti l’invito e subito partono per prendere un traghetto diretto verso quell’isola. Arrivati in un Centro Pokémon, dove scoprono che l’Infermiera Joy locale è scomparsa da tempo, vengono avvisati da una donna, Miranda, che un’improvvisa tempesta ha bloccato tutti i collegamenti verso New Island. La tempesta è tra quelle più feroci che ci siano mai state e racconta anche che molte persone persero la vita anni prima in una tempesta violentissima ma furono riportate in vita dalle lacrime dei Pokémon. Nonostante gli avvertimenti, molti allenatori tra cui anche i nostri eroi, decidono di partire lo stesso affrontando il pericolo. Ash, Misty e Brock tuttavia non possiedono Pokémon in grado di superare la tempesta, ma ricevono un passaggio da parte di due vichinghi, che si riveleranno essere Jessie, James e Meowth. La loro piccola barca di legno però viene ben presto distrutta  da un’onda e quindi sono costretti ad utilizzare i propri Pokémon di tipo Acqua Squirtle e Staryu per raggiungere l’isola.

Arrivati a New Island, vengono accolti dalla serva di Mewtwo che li riunisce insieme agli altri allenatori che sono riusciti a superare la tempesta  e ordina loro di far uscire dalle Poké Ball tutti i loro Pokémon. Intanto il Team Rocket cerca un modo per entrare all’interno del castello, dopo essere rimasti chiusi fuori, e sia Jessie prima sia Meowth dopo si accorgono della presenza di qualcuno che li segue, ovvero Mew, ma non riescono mai a vederlo.
Poco dopo, il più forte allenatore di Pokémon al mondo rivela la sua identità, Mewtwo, che è contemporaneamente anche il Pokémon più forte del mondo. Uno degli allenatori presenti gli fa notare che non è possibile essere sia allenatore che Pokémon contemporaneamente e per questo, Mewtwo, grazie ai suoi poteri psichici, lo fa volare e lo lancia in acqua. Per ribellarsi, l’allenatore ordina al suo Gyarados di usare Iper Raggio. Purtroppo però Mewtwo si protegge e Gyarados fa la stessa fine del suo allenatore. Subito dopo, il Pokémon clone libera la serva dal suo controllo mentale e si scopre essere proprio l’Infermiera Joy che era scomparsa nel Centro Pokémon. Il Team Rocket, dopo essere entrato, raggiunge un laboratorio interno dove vi trovano dei Pokémon contenuti all’interno di strane capsule. Poco dopo, Jessie, sedendosi su un bottone, aziona un computer e la macchina prende Meowth, strappa un suo pelo e riesce a crearne un clone. Automaticamente, parte la riproduzione di un messaggio registrato dal Dr. Fuji, che parla proprio del ritrovamento di un fossile di un ciglio di Mew dal quale poi è nato il clone Mewtwo.

Mewtwo ha come obiettivo di distruggere il mondo in modo da vendicarsi contro l’umanità, che l’ha creato soltanto con lo scopo di sfruttarlo come esperimento, e non risparmierà nemmeno i Pokémon poiché si sono messi a disposizione degli umani, umiliandosi e che sono solo schiavi. A questo punto, Ash lancia una sfida a Mewtwo, che risveglia i Pokémon cloni di Venusaur, Charizard e Blastoise, che sono più potenti degli originali. Si spostano tutti nello stadio del castello. I Pokémon di Mewtwo si mostrano più potenti di tutti quelli degli altri allenatori, e per vendetta, decide di catturarli grazie a delle speciali sfere. L’unico che non viene catturato e Pikachu, difeso dal suo padrone, che inizia a salire lungo per una scala e usa il Tuonoshock per salvarsi, ma finisce per essere stanco cade per le scale. Mentre cade, Ash, che lo stava seguendo sulle scale, si gette col tentativo di salvarlo, ma Pikachu viene catturato in volo da una sfera e Ash la segue, finendo nel laboratorio dove vengono clonati i Pokémon. Ash riesce ad entrare persino nel macchinario di clonazione, a riprendersi Pikachu e a mandare in tilt il macchinario. Mewtwo vuole creare quelle copie tenendole al sicuro mentre scatena la tempesta su tutto il pianeta. A quel punto, le copie iniziano a formarsi molto velocemente, mentre Ash riesce anche a salvare il resto dei suoi Pokémon. Il nostro eroe raggiunge Mewtwo e i suoi Pokémon cloni assieme ai Pokémon veri e corre verso di lui con l’intento di sferrargli un pugno, ma viene respinto dai poteri psichici, viene scagliato in aria e, fortunatamente, viene salvato da una grande bolla rosa creata da Mew. Mewtwo, per far valere la propria superiorità rispetto all’originale, inizia ad attaccarlo e iniziano una lunga lotta. Il piccolo Pokémon rosa gli dice che la vera forza di un Pokémon viene dal suo cuore, e per questo Mewtwo annulla tutti i poteri dei suoi Pokémon cloni e sfida quelli reali. La lotta inizia, nel frattempo Ash assiste a quell’orribile spettacolo, sopratutto vedendo il suo Pikachu, l’unico che si è rifiutato di combattere, che veniva colpito ripetutamente da un Pikachu clone. Dopo aver raggiunto i suoi compagni, per fermare la lotta il nostro eroe si lancia tra i due attacchi di Mew e Mewtwo, rimanendo pietrificato. Pikachu corre verso di lui e cerca invano di risvegliarlo con gli attacchi elettrici, ma senza successo. A quel punto, tutti i Pokémon presenti, veri e cloni, iniziano a piangere. Le lacrime vengono assorbite da Ash che viene ricoperto da una strana luce e, con le ultime lacrime da parte di Pikachu, riesce a tornare in vita.

Dopo ciò, Mewtwo si ricrede su tutto ciò che aveva detto, specificando che non importa il modo in cui si viene al mondo ma è ciò che si fa del dono della vita, che stabilisce chi siamo. Mewtwo e i suoi Pokémon cloni iniziano a volare via e, mentre parte per trovare un luogo sicuro per lui e i suoi Pokémon, cancella la memoria a tutti i presenti. Ash, Misty e Brock si ritrovano nuovamente al molo, senza ricordare gli avvenimenti a New Island. Non potendo partire a causa della tempesta, l’Infermiera Joy li invita a ripararsi all’interno del Centro Pokémon. Una volta usciti, Ash vede tra le nuove uno strano Pokémon, ovvero Mew, volare nel cielo, ma non riesce a riconoscerlo.

Curiosità:

  • Nel cortometraggio Le vacanze di Pikachu appaiono per la prima volta Snubbull e Marill, Pokémon appartenenti alla seconda generazione. Nei titoli di coda e, successivamente, durante la sigla iniziale del film, appare anche Donphan.
  • È l’unico film la cui copertina non raffigura Ash, nonostante ci sia lo stesso il suo Pikachu.
  • Il primo episodio speciale della serie animata, Il ritorno di Mewtwo, è il seguito di questo film. Purtroppo però questo speciale non è stato mai mandato in onda in Italia.
  • Oltre a Pokémon non ancora presenti nei videogiochi, vengono utilizzate anche molte mosse non ancora conosciute, come Palla Ombra di Mewtwo, Rotolamento di Donphan e il Rapigiro di Blastoise.
  • Il film è stato ri-distribuito in DVD in Giappone con l’audio giapponese e inglese, assieme al corto della serie animata Le origini di Mewtwo.
  • Nonostante Mewtwo possedesse dei cloni di Venusaur, Charizard e Blastoise, questi non erano stati clonati dai Pokémon degli Allenatori sull’isola, ma probabilmente erano Pokémon che Mewtwo aveva clonato già da prima. I Pokémon degli allenatori verranno, tuttavia, catturati.
  • In questo film si vede per la prima e ultima volta il Pikachu di Ash entrare in una Poké Ball, mentre è la seconda volta che lo si vede uscire (la prima volta fu nell’episodio IL001: Pokémon, scelgo te!).
  • Alcuni dei Pokémon presenti nella copertina non appariranno durante il film.
  • Questo, insieme al dodicesimo film Pokémon: Arceus e il Gioiello della Vita sono gli unici a possedere tutti i Pokémon mascotte: Venusaur, Blastoise e Charizard sono presenti in questo film, mentre Dialga, Palkia e Giratina sono presenti nel dodicesimo.
  • Il film era inizialmente previsto come il finale della serie animata ma, avendo ricevuto un grande successo, decisero di prolungarla.