Alla scoperta dei team malvagi Pokémon: da Unima ad Alola

2591
black friday

In ogni gioco Pokémon che si rispetti non può mancare un team di cattivoni, con la loro missione folle da attuare a ogni costo, mentre l’Allenatore protagonista tenterà di metter loro i bastoni tra le ruote. Nonostante si tratti degli antagonisti, i leader dei team malvagi spesso si sono rivelati essere i più amati dai fan per il loro carattere e la loro profonda determinazione, che li porta a non arrendersi mai. E poi si sa, è impossibile resistere al fascino del cattivo!

La scorsa volta abbiamo parlato dei team malvagi da Kanto a Sinnoh, in questa rubrica parleremo invece delle organizzazioni criminali presenti nei giochi di quinta, sesta e settima generazione!

Team Plasma 

N: “Finché i Pokémon saranno imprigionati nelle Poké Ball, non diventeranno mai degli esseri completi.”

Ghecis: “La liberazione dei poKémon di cui io… Il Team Plasma parla è la separazione dei Pokémon dai deboli! Questa è la verità! Tutti gli Allenatori non potranno resisterci! Solo noi potremo usare i Pokémon!”

Acromio: “Se solo parlassi la lingua dei Pokémon… Riuscirei a tirar fuori tutto il loro potenziale…”

I titoli di quinta generazione Pokémon Bianco e Nero introducono uno dei team malvagi più interessanti, ovvero il Team Plasma, avente come scopo la liberazione dei Pokémon dal giogo degli umani, che li usano per i loro scopi.

Al centro di questa missione c’è N, un ragazzo capace di parlare con i Pokémon e che è cresciuto a stretto contatto con essi, per essere poi adottato da Ghecis, che lo incorona Re del Team Plasma, tenendolo per molto segregato nelle stanze del proprio Castello. N Gropius Harmonia ha l’obiettivo di creare due mondi separati, uno per gli umani e uno per i mostriciattoli tascabili, così che nessuno viva subendo dei maltrattamenti.

Il cuore puro di N è stato, tuttavia, stato strumentalizzato da Ghecis, un uomo senza scrupoli che mira alla liberazione dei Pokémon non per aiutarli, bensì per privare tutti gli Allenatori del mondo delle proprie difese per poter dominare la regione di Unima, risvegliando i Leggendari Reshiram e Zekrom.

In Pokémon Bianco 2 e Nero 2, il Team Plasma è invece capitanato da Acromio, uno scienziato intenzionato a rilasciare il vero, grande potenziale dei Pokémon, senza alcun interesse nella precedente missione dell’organizzazione malvagia, riuscendo a risvegliare il Leggendario Kyuurem.

Nella missione del Team Plasma riecheggia un’aspra critica animalista, che tramite la critica al legame tra Pokémon e umani ci spinge a riflettere sul rapporto che abbiamo sia con la natura e con gli animali, spesso fondato sul principio di subordinazione e non sul rispetto.

Team Flare

Elisio: “Anche se le risorse, lo spazio e l’energia sono limitate su questo pianeta, il numero di persone e Pokémon ha raggiunto un livello insostenibile.

A Kalos a interferire con le avventure dell’Allenatore è il Team Flare, avente il nobile scopo di depurare il mondo dalle guerre e dalle ingiustizie. Peccato che questo fine voglia essere raggiunto tramite lo sterminio di Pokémon e persone, attraverso l’utilizzo dell’Arma Suprema creata 3000 anni prima da AZ, Re di Kalos.

A guidare questo team è Elisio, inventore dell’Holovox. Il leader del Team Flare è disposto a tutto pur di portare a fine la propria missione, imprigionando il misterioso AZ e risvegliando i Leggendari Yveltal e Xerneas per poter alimentare l’Arma Suprema, con l’ulteriore intenzione, tuttavia di utilizzarla per ottenere il dono dell’immortalità e sopravvivere al massacro della popolazione terrestre che intende attuare.

Nella missione del Team Flare è evidente una critica alla sovrappopolazione, che ci costringe a sfruttare in modo più intensivo le risorse del nostro pianeta, diminuendo inevitabilmente la qualità di vita per tutti gli abitanti della Terra. D’altro canto, la scelta estrema di depurare il mondo di Elisio ricorda lo sterminio pianificato e attuato da Hitler durante la Seconda Guerra Mondiale.

Team Skull

Guzman: “Kukui! Io e te abbiamo una cosa in comune: non siamo mai riusciti a diventare Capitani.”

Approdando sulle rive di Alola, arriviamo a parlare del Team Skull, organizzazione decisamente atipica sia per obiettivo che per atteggiamenti. Il team, infatti, non ha una vera e propria missione prestabilita: più che di un’associazione criminale vera e propria, abbiamo davanti un gruppo di teppisti che tentano di arricchirsi o semplicemente causare scompiglio.

Guzman, il capo del Team Skull, ha una motivazione più fondata per il suo operato, in quanto la guida dell’organizzazione è per lui un modo per riscattarsi per non essere mai diventato un Capitano. In più, è Guzman ad appoggiare nella sua missione Samina, leader della Fondazione Æther, sebbene provi per lei sia rispetto che timore.

Il Team Skull, dunque, non è altro che una grande presa in giro a tutti i team malvagi che abbiamo incontrato nelle nostre avventure Pokémon. Le reclute dell’organizzazione di Guzman ci hanno conquistato con le loro movenze da rapper, il loro modo di parlare e di vestire, il tutto unito da una squisita mancanza di cervello.

Fondazione Æther

Samina: “Miei cari, piccoli Pokémon… Non abbiate paura, vi proteggerò io con tutto il mio amore.” 

La Fondazione Æther ci viene presentata in termini strettamente positivi durante la nostra avventura ad Alola, in quanto organizzazione votata alla protezione dei Pokémon che hanno subito maltrattamenti. Tuttavia, questo non è l’unico scopo della Fondazione, che conduce delle ricerche sugli Ultravarchi, che hanno in passato portato alla scomparsa di Paver, scienziato marito di Samina e padre di Lylia e Iridio.

È proprio Samina la direttrice della Fondazione Æther, che ben presto si rivela per quel che è: una donna dall’amore morboso per Nihilego e per il collezionismo dei mostriciattoli tascabili, al punto da tenerli esposti in delle teche. Il suo comportamento è spiegato dalle neurotossine dell’Ultracreatura Parassita, che finisce addirittura per fondersi con Samina stessa.

Nel nostro mondo quel che più ricorda la Fondazione sono le associazioni animaliste come il WWF, che si occupano della protezione delle specie animali. Sebbene i laboratori segreti della Fondazione Æther si occupino di sperimentazione e ricerca, che ha portato alla nascita di Tipo Zero, l’organizzazione di certo nasce con un nobile scopo e non come un’associazione criminale.

Team Rainbow Rocket

Il Team Rainbow Rocket è la grande novità dei titoli di prossima uscita Pokémon Ultrasole e Ultraluna, come mostrato negli ultimi trailer rilasciati in rete. Guidato da Giovanni, si tratta della rifondazione dello storico Team Rocket, con l’aiuto dei leader di tutti i team malvagi presenti all’interno della serie.

Ancora non si sa molto circa il loro ruolo all’interno dei nuovi giochi di settima generazione, ma possiamo solo formulare delle teorie a riguardo. Perché il Team Rocket è tornato e perché proprio ad Alola? E perché ha bisogno dell’aiuto di tutti i boss delle altre organizzazioni criminali?

Siamo giunti alla fine di questa carrellata di team malvagi del mondo Pokémon: qual è il vostro preferito?

Commenta con Facebook

Commenti dal forum

Discutine sul forum

Crea un account o accedi per commentare

E' necessario essere iscritto a Pokémon Millennium per poter commentare

Crea adesso un account

Registra un nuovo account nella nostro forum. E' semplice!

Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui!

Accedi adesso