La Biblioteca dell”Antico Chateau: Il legame di parentela fra Ash e Rosso

1209
black friday

L’Antico Chateau è luogo ricco di mistero: strane presenze, rumori inquietanti ed una biblioteca che raccoglie i più bizzarri tomi sulle leggende e sui più ignoti segreti Pokémon. Cosa è stato nascosto alle menti di ogni giovane allenatore?
*Un libro si muove quasi come se avesse una vita propria..*

*Mostra una pagina, quasi invitandoci a leggerla..*
Interessante… Oggi leggeremo del …

Rapporto di parentela fra Ash e Rosso.

Perché Ash risulta così inetto se paragonato a Rosso?

Spesso vengono entrambi associati l’uno all’altro, come se fossero lo stesso personaggio in due incarnazioni differenti. In realtà, Ash e Rosso sono fratelli. Rosso è più grande di un paio d’anni – quindi ha iniziato il suo viaggio più o meno quando il videogioco è stato rilasciato – mentre Ash è il più giovane – ed ha quindi iniziato la sua avventura al momento dell’uscita dell’Anime.

Mentre Rosso riesce ad avere la meglio sul Team Rocket, la più temuta associazione criminale della sua regione, Ash si scontra continuamente con due sue reclute di basso rango che apparentemente non hanno nessun reale ruolo all’interno dell’organizzazione.

Rosso è un Maestro di Pokémon. Ha sconfitto i Superquattro, nonostante quasi tutti avessero un ruolo di primaria importanza all’interno del Team Rocket. Ash, invece, non è ancora riuscito a battere nessuna Lega.

Il motivo dell’inettudine di Ash è che, fondamentalmente, ha delle difficoltà di apprendimento e una lieve incapacità mentale. In ogni caso, osservando con venerazione il fratello non riesce a fare a meno di sforzarsi al massimo per riuscire a raggiungerlo.

Gary non ha nessun interesse per Ash. Il suo vero rivale è Rosso, e quando incontra casualmente il fratello minore durante il viaggio, si limita essenzialmente a tenerlo sotto controllo.

Questo è il motivo per il quale Brock e Misty, due capipalestra che hanno un ruolo molto importante nelle rispettive città, abbandonano il loro posto per viaggiare con Ash. Rosso gli ha parlato del proprio fratello e loro, appena l’hanno riconosciuto, hanno deciso di accompagnarlo durante la sua avventura per tenerlo fuori dai guai mentre Rosso non può curarsi di lui.

Una volta diventato Maestro di Pokémon, Rosso scompare. Passano ben tre anni prima che venga ritrovato al Monte Argento.

Dopo la sua difatta sul monte per mano di Oro, Rosso manda Pikachu a Biancavilla per stare con Ash. Pikachu non apprezza il gesto, ma sa che l’unica preoccupazione di Rosso è che suo fratello stia bene.

Questo è il motivo per il quale Pikachu è così forte nonostante non sia stato minimamente allenato da Ash. Durante il viaggio, Pikachu finisce inevitabilmente con l’affezionarsi al suo nuovo allenatore e fa di tutto per proteggerlo.

Essenzialmente, Rosso ha fatto il possibile per spianare la strada ad Ash e rendergli la vita più semplice, diventando anche campione nel frattempo.

Infine, tutti i personaggi che conoscono entrambi i fratelli fanno di tutto per prendersi cura di Ash.

*Il libro si chiude e ritorna tra gli scaffali della libreria..*

Vanillite: “Sarebbe dunque questa la verità? Rosso è un fratello iperprotettivo?”

Cydonia: “Una storia a dir poco commovente..”

Chaos: “Direi, anche se non sono il tipo per certe reazioni smielate. Ken, perché quegli occhi lucidi? Il racconto ha reso triste anche te?”

Ken: “Ash è un maledetto cheater. Cioè, noi dobbiamo allenarci i Pokémon dal livello cinque, lui possiede un Pikachu che è quasi a livello cento e gli obbedisce senza uno straccio di medaglia? Sì, questo mi rende decisamente triste.”

Commenta con Facebook
Videogiocatore senese incallito fin dalla tenera età, è appassionato d’ogni genere di gioco benché preferisca su tutti gli Action e gli RPG. Ha cominciato la sua avventura da Allenatore di Pokémon con i vecchi Oro e Argento, e da lì non se n'è più separato.

Commenti dal forum

Non puoi commentare questo articolo.