...

Pokémon Conquest

Pokémon Conquest

Novità principali / Caratteristiche:

 

Logo

Le battaglie avverranno in un sistema a turni, nel quale sia il giocatore che il nemico controlleranno un massimo di 6 Pokémon, ognuno con le proprie abilità.
Oltre ai Pokémon pure i Guerrieri hanno le proprie abilità, ma utilizzabili solo una volta a battaglia. Gli effetti sono vari, come ad esempio curare tutti gli alleati o aumentare il raggio d’azione entro il quale un Pokémon può muoversi.
Quest’ultimo punto è una novità per i giocatori per i quali questo è il loro primo gioco strategico infatti, contrariamente ai giochi della serie principale, ci si potrà muovere solo di un certo raggio (diverso per ogni Pokémon) e solo durante il proprio turno.
Anticipare i movimenti avversari e muoversi di conseguenza è la chiave per vincere.

Trama del gioco:

Il gioco inizia col protagonista (maschio o femmina a seconda di quello che è stato scelto) che è stato nominato Leader della nazione di Aurora.
Dato che è ancora un principiante non sa molto del suo nuovo ruolo, per cui ecco che arriva subito a proporgli il suo aiuto Oichi col suo Jigglypuff, aiuto che si rivela fondamentale immediatamente, poiché la vicina nazione di Ignis decide di attaccare.
Dopo aver vinto, il/la protagonista e Oichi decideranno di conquistare tutte le nazioni prima di Nobunaga, che sembra voler fare lo stesso per motivi sconosciuti.
Nella regione di Ransei si narra che una volta unite tutte e 17 le nazioni il Pokémon che l’ha creata apparirà di fronte a colui che è riuscito nell’impresa. Che sia questo L’obiettivo di Nobunaga?