Rubriche

La Biblioteca dell''Antico Chateau: Il Cucciolo di Kangaskhan e i Marowak cacciatori

L’Antico Chateau è luogo ricco di mistero: strane presenze, rumori inquietanti ed una biblioteca che raccoglie i più bizzarri tomi sulle leggende e sui più ignoti segreti Pokémon. Cosa è stato nascosto alle menti di ogni giovane allenatore?
*Un libro si muove quasi come se avesse una vita propria..*

*Mostra una pagina, quasi invitandoci a leggerla..*
Interessante… Oggi leggeremo del …

Cucciolo di Kangaskhan e dei Marowak cacciatori.

Quando una mamma Kangaskhan muore, lascia suo figlio tutto solo.

Il cucciolo usa il cranio e un osso di sua madre per proteggersi e in seguito si evolve, diventando un Cubone.

Attraverso un cambiamento radicale del suo stile di vita, il Cubone si evolverà in un Marowak, e poi, i Marowak femmina, si evolveranno in una Kangaskhan e il ciclo ricomincerà.

Questa teoria è confermata dall’evidente somiglianza tra Cubone e il cucciolo che Kangaskhan tiene nel marsupio.

E, se ci facciamo caso, una delle mosse esclusive della linea evolutiva di Cubone, Ossomerang, è un grande riferimento ai canguri, che insieme ai Boomerang, sono i simboli dell’Australia.

Prima della distribuzione di Pokémon Rosso e Pokémon Blu, i produttori hanno deciso di recidere la linea evolutiva di Cubone e Kangaskhan, facendoli diventare due Pokémon distinti e separati.

Il motivo di questa scelta è piuttosto evidente: essendo un gioco per bambini, il fatto che Cubone per sopravvivere usasse il teschio e un osso della madre poteva facilmente impressionare i giocatori più giovani.

Ma il team di sviluppo Game Freak non ha avuto tempo di cancellare tutto all’ultimo minuto, così riscrisse il codice di un nuovo Marowak e spostò quello vecchio in uno slot vuoto, senza numero. Curioso che allenando ‘M, presunto fratello di Missigno, esso si evolva in un Kangaskhan, no?

Tuttavia esiste una seconda teoria sul rapporto tra Kangaskhan e Marowak, che non presuppone una loro relazione di parentela: nella vita reale, i boomerang vengono usati per cacciare i canguri.

Esisterebbero diverse tribù di Marowak sparse per il mondo, i cui primi membri, al momento della fondazione, andarono in massa a caccia di esemplari di Kangaskhan e conservarono i teschi dei defunti sia come premio che come segno contraddistintivo. Alla loro morte, questo teschio sarebbe passato alla progenie, che ne avrebbe tenuto cura in quanto sia simbolo di una tradizione che ricordo in un genitore scomparso.

Pertanto, mal si sarebbero interpretati i dati all’interno del Pokédex per Cubone: essi indossano il teschio di Kangaskhan appartenente ad un proprio ascendente, ma non realmente le ossa del proprio genitore.

*Il libro si chiude e ritorna tra gli scaffali della libreria..*

Cydonia: “Che enorme senso di solitudine…”

Chaos: “La teoria della caccia è convincente. Sarebbe una sorta di “premio” che i vecchi Marowak hanno tramandato di generazione in generazione.”

Vanillite: “Canguri, cacciatori, boomerang, cuccioli, teschi… io ho solo capito una cosa.

Ken: “Cosa?”

Vanillite: “Quando visiterò l’Australia, accompagnatemi per favore.”

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..
Articolo di Francesco Cilurzo

Offerte Instant Gaming

Caricamento..
Caricamento..
Caricamento..

Commenti

...
Kyurem bianco 14/06/2013 12:35:36

Interessante xd

...
NotAlwaysMySelf 14/06/2013 12:35:38

Wtf asd. Io ho un Marowak al livello 100 ma non si è evoluto, che è successo  :asduj1: ?


Btw, bella storiella.


...
Penguin Ice 14/06/2013 12:35:53

Grazie per la storia, molto interessante! Epico il finale :)


Tutti i commenti

Entra nella nostra community

Scorri in su e in giu per gli altri articoli (o fai tap qui)